Angelica Palli : Vaiza çame e dhjaspora

Angelica Palli nacque a Livorno il 22 novembre 1798 da Panajotti e la madre Dorotea.

Era una scrittrice italiana del 1800.Ha scritto molti libri e molte poesie.

Il padre Poanajot era della Ciameria , Panajot è un tipico nome albanese anche di oggi.
Angelica era nata da genitori venuti dall'Epiro (dalla Ciameria, terre albanesi, terre dal 1914 poi furono occupate dalla Grecia)

Le sue attenzioni da scrittrice si intensificarono sull'Epiro.


Quando poi i greci e albanesi iniziarono la lotta contro il dominio ottomano la Palli concentrò il suo interesse sui problemi del suo popolo di origine e sull'Epiro, trasformando il suo salotto letterario in un centro di raccolta di denaro e soccorsi.

Studiò il greco antico e il moderno, ed ebbe a maestro nelle lettere italiane il chiarissimo De Coureil.


In Albania Angelica Palli non era molto conosciuta , neanche oggi è molto conosciuta.

Uno dei più grandi albanologhi Niko Stillo ne ha scritto un libro dal titolo. Vaiza çame e dhjaspora. La ragazza della Ciameria e della diaspora.

Niko Stillo raccontando di lei dice : era uno dei nomi piu grandi dell'accademia italiana, lei ha scritto poesie in lingua albanese e gli albanesi non la conoscono. Com' possibile ?

Era uno dei nomi piu grandi dell'accademia italiana, ha scritto poesie anche sull'Epiro le ha scritte anche in lingua albanese.
Dedico molte poesie all'Epiro agli albanesi e ai greci. Scrisse delle battaglie e delle difficoltà di quel tempo sotto l'impero ottomano.

Si sposò con Bartolommei dove abbe il doppio cognome.
Angelica Palli Bartolommei fù una patriota, scrittrice ,morì a Livorno nel 1875.

Sul video il grande studioso Niko Stillo ne parla di Angelica Palli nel secondo 36 del video (in lingua albanese)

video

Più letti ultimi 7 giorni

Commenti recenti

Per liquidare i popoli si comincia con il privarli della memoria.Si distruggono i loro libri, la loro cultura, la loro storia. E qualcun altro scrive loro altri libri, li fornisce di un'altra cultura, inventa per loro un'altra storia. Dopo di che il popolo incomincia lentamente a dimenticare quello che e' stato. E il mondo attorno a lui lo dimentica ancora piu' in fretta. L'Albania ha la storia più antica d'Europa , una storia distorta dagli invasori e che faticosamente sta cercando di ricostruire.