I cani randagi in Albania ma Vittoria Brambilla dimentica i crimini slavo-greci sui albanesi

Al TG 5 di oggi la ex ministro del turismo italiano Vittoria Brambilla parla dei 50 cani randaggi dell'Albania ai quali hanno dato il via per ucciderli a colpi di fucile .Dice anche che in Albania la situazione del randagismo e come in Italia molti anni fa :/.... Ma sta Brambilla sa la situazione che ce al Sud Italia ? oppure per lei esistono solo i cani esteri ?

Vittoria Brambilla non ha ben capito della situazione del randagismo al Sud Italia, e tutta la sofferenza che gli gira intorno.

La signora Brambilla poteva occuparsi dei cani italiani o delle adolescenti italiane che finiscono in mano ai night e al giro di prostituzione o nel letto di qualche politico.
Viene poi da chiedersi come mai alcuni TG cosi tanto pacifisti e animalisti non abbiamo mai parlato dei crimini fatti dai greci e dai slavi sugli albanesi e sulle minoranze albanesi in Grecia.
Di quei crimini sui umani non se ne parla spesso , perche ?



Statua "soldato della nazione" a Coriza (Korça)

Statua "soldato della nazione"  a  Coriza(Korcia) 
Rappresenta un soldato albanese vestito con i vestiti tradizionali albanesi (con la fustanella e con le scarpe con la pallina sulla punta.) mentre combatte contro l'Impero Ottomano.

Lo scultore albanese, Odhise Pascal , nel 1933, creò questo monumento per ricordare i caduti contro l'impero ottomano








Këngë Suljote

Νe Λακ ε Σούλιτ τe μως σjκόνει
ισστ μπύλτουρ κιτς Αντώνη.
Κιτς Αντώνη,βετ'ι τρετ
γκα μeνγκιές ε γκιέρ μπ ντρεκ
Κα zeν ε λιδ φισσέκj
πω ντο βένει ε σίχνει βετ
Θίρρει Μπεκήρ τζαγκαjδούρη:
-Μώρε Κjέντρο Νίκα Νούρη
μως μπένε κακj μαγκούρι
ια θων ντουφέκj καχούρι
τσς τe σjκων ση χάλje γκρούρι;
Σε κολάj σ' μίρετ Σούλι
γιαν γκυθ γκέρτσε γκούρι
Ντόλει θίρρει: -Κjέντρο,Νικ,
ω Κούτσο-Νικ,μως ικ.


Timbro ufficiale e originale di Skanderbeg del 1445 (Museo di Praga)


Più letti ultimi 7 giorni

Commenti recenti

Per liquidare i popoli si comincia con il privarli della memoria.Si distruggono i loro libri, la loro cultura, la loro storia. E qualcun altro scrive loro altri libri, li fornisce di un'altra cultura, inventa per loro un'altra storia. Dopo di che il popolo incomincia lentamente a dimenticare quello che e' stato. E il mondo attorno a lui lo dimentica ancora piu' in fretta. L'Albania ha la storia più antica d'Europa , una storia distorta dagli invasori e che faticosamente sta cercando di ricostruire.