Soros infetta il dipartimento di Stato (USA) con i suoi giochi politici in Albania

Questo articolo , scritto da Todd Wood per The Washington Times, potrebbe far capire la situazione politica delle multinazionali e delle grandi aziende che operano in Albania


L.Todd Wood per The Washington Times
http://www.washingtontimes.com/staff/l-todd-wood/




Tradotto in Italiano

ANALISI / PARERE:

Cominciamo con una semplice domanda:
E' giusto per un ambasciatore degli Stati Uniti a ricattare un partito politico, al fine di dare un vantaggio ad un altro partito - in un paese straniero?

Facciamo un ulteriore passo avanti. Va bene per un ambasciatore degli Stati Uniti a dettare la politica al governo di un paese straniero, sotto la minaccia di "conseguenze", se questo governo non segue i suoi dettami?

E 'accettabile che un ambasciatore degli Stati Uniti per spingere l'agenda di un certo miliardario ungherese-americano e le organizzazioni  e non gli interessi del governo degli Stati Uniti, gli interessi che includono un processo democratico aperto e la capacità delle istituzioni del governo straniero per portare le loro funzioni mandato?

Che cosa succede se ti ho detto che il primo ministro di quel paese(Edi Rama) hanno partecipato al matrimonio liberale del miliardario George Soros '?

Che cosa succede se ti ho detto che il signor Soros sostiene un governo in Albania che i critici dicono ha tratto profitto da un commercio di droga che sta uccidendo migliaia di persone in tutta Europa?

Che cosa succede se è stato visto l'ambasciatore degli Stati Uniti per aver tentato di chiudere l'indagine di una delle più grandi aziende in Albania mentre predicava la necessità di prendere una posizione contro la corruzione ufficiale?


Danald Lu , ambasciatore degli Usa in Albania  dal 13 gennaio 2015

Tutto è iniziato qualche settimana fa in piccola nazione balcanica, in cui uno sforzo per rivedere il sistema giudiziario del paese è in corso.

Ambasciatore degli Stati Uniti Donald Lu, che lavora con il partito Soros al potere, e ha annullato i visti Usa  per circa 70 membri del Partito Democratico, che erano al vaglio  per essere nominati come funzionari giudiziari del paese.

Questa azione palesemente di parte e non democratico ha gettato il paese in una crisi politica.
In un comunicato, l'ambasciata degli Stati Uniti a Tirana ha confermato di aver "revocato i visti non-immigrati di diversi giudici e procuratori albanesi dopo aver determinato che i funzionari non possono più beneficiare di questi visti. Perché i record di visto sono riservati in base al diritto degli Stati Uniti, non possiamo commentare su singoli casi. L'ambasciata degli Stati Uniti ha preso questa decisione in anticipo del prossimo processo di valutazione che valuterà i legami alcuni funzionari di corruzione ".

versione in Inglese clicca qui 

Commenti