Gli albanesi contro la ministro Kyenge : "Non ci rappresenti"

Nel video qui sotto è stato intervistato un ragazzo albanese il quale protesta contra la ministra dell'integrazione Kyenge , la quale si starebbe occupando di problemi che in Italia non esisterebbero , ossia la cittadinanza ai figli di immigrati e altre cose che nessuno ha capito. Il vero problema oggi in Italia è il lavoro e dar da mangiare a qui bambini , ed aiutare i genitori ad avere una vita sociale ed integrarsi il piu possibile . La Ministra Kyenge non solo non è competente nel suo lavoro ma vive di vittimismo , creando confusione e mettendo nel tritacarne tutti gli stranieri in Italia .
La ministra Kyenge non può appropriarsi della parola " stranieri" , in quanto in Italia ci sono 5 milioni di stranieri ,  molti dei quali imprenditori , medici , avvocati , allenatori , cosi come muratori , operai , colf , badanti e disoccupati . In Italia ci sono anche tanti stranieri razzisti nei confronti degli italiani , il razzismo non è solo nei confronti delle persone di colore . Il razzismo oggi c'è anche nei confronti degli albanesi , però è un razzismo creato dalle lobby altrimenti perchè non mettere un albanese a guidare un ministero a Roma. Perchè gli albanesi sono troppo a favore dell'Italia e degli interessi della gente , gli albanesi non vivono di compromessi e quindi non è possibile mettere un abanese in un ministero perchè le banche e le multinazionali non lo permettono , ma permettono solo burattini.



,
 

 Un altro nuovo italiano , Magdi Allam , vorrebbe le sue dimissioni , sentite perchè.

 La signora Kyenge non è supportata neanche dagli stranieri e addirittura dai nuovi italiani , purtroppo la signora Kyenge è diventata il burattino della politica italiana ed il governo non sapendo come affrontare i problemi reali dell'Italia distrae il paese dai veri problemi mettendo in mezzo la signora Kyenge che forse se rimaneva a fare il medico sarebbe stata più felice , perchè lo sapeva fare bene.

14 commenti

  1. ma che dice questo fenomeno di allam !??

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. A me nasce spontanea la domanda: come mai noi albanesi (cittadini italiani e non) - che siamo nella % degli emigranti al 2° posto a livello nazionale e cioè la maggioranza - non abbiamo mai avuto nel parlamento (o al senato italiano) un parlamentare di origine albanese (che ci poteva in un certo senso rappresentare)? Eppure dei personaggi di origine albanese preparati ce ne sono tantissimi ma non sono mai stati presi in considerazione dalla sinistra italiana che ha sempre preferito scegliere parlamentari di origine araba e africana – anche se quest’ultimi rispetto agli albanesi sono in grande minoranza in Italia. Sappiamo che in Italia il concetto di meritocrazia non esiste, perciò non mi si venga a dire che la signora ministra in questione copre quel ruolo per meritocrazia; diciamo la verità: la Kyenge è lì per miltantismo partitico!

    RispondiElimina
  4. Gli albanesi in Italia sono discriminati e non si piangono addosso .

    Io avrei preferito un Europeo come ministro piuttosto che una africana di nascita .

    Viva l'Europa e abbasso l'Euro!!!

    RispondiElimina
  5. Gli albanesi sono razzisti ecco perchè in italia non li vogliamo come ministri.

    RispondiElimina
  6. Sono pienamente d'accordo con Diego. Il post sopra riportato, unitamente ai commenti che ne seguono, è indice di un razzismo becero e disgustoso. Ma la cosa più triste e patetica è che il succitato razzismo scaturisce da gente che non può assolutamente permettersi di considerarsi superiore a nessuno. Il motivo è più che evidente!!
    E qualcuno ha persino il coraggio di lamentare che il concetto di meritocazia in Italia non esiste, laddove la Ministra è laureata in Medicina con 110/110 e lode. Forse, per dimostrare di essere meritocratici, avremmo dovuto eleggere una ladra o una rapinatrice di ville...
    Saluti.

    Andrea

    RispondiElimina
  7. Infatti la Kyenge non dovrebbe stare in parlamento
    Secondo me tu che ti chiami Andrea sarai direttamente la Kyenge.

    Gli albanesi sono superiori e lo saranno sempre !

    RispondiElimina
  8. Pur essendo di origine albanese, invece di sparlare dei ministri dell'Italia, consiglierei di occuparci di quelli dell'Albania, visto che siamo messi molto peggio. Ah, e concordo con un commento sopracitato, gli albanesi sono i primi ad essere razzisti, lo noto anche nella mia famiglia. Quindi poche lamentele e più fatti, rimbocchiamoci le maniche e cerchiamo di rendere il posto dove viviamo migliore, non blaterando discorsi a caso.

    RispondiElimina
  9. "Secondo me tu che ti chiami Andrea sarai direttamente la Kyenge."

    Sono un ragazzo (genere maschile, entiendes?) di nazionalità italiana. Come posso essere la Kyenge?!

    "Gli albanesi sono superiori e lo saranno sempre !"

    Superiori a chi? E sulla base di che cosa?! Ad ogni modo, l'importante è crederci...

    Andrea

    RispondiElimina
  10. Chi decide la gentile ministra Kyenge non deve stare in parlamento. parlate a nome vostro non degli albanesi "voi superiori"
    Andrea devi sapere che non tutti gli albanese sono razzisti . "triste e patetica è che il succitato razzismo scaturisce da gente che non può considerarsi superiore a nessuno" e ugualmente triste parlare di una intera nazione come se fosse fatta di "ladri e rapinatori di ville" cosa stai insinuando?. siamo come gli italiani ci sono tra di noi anche tanti razzisti, anche tanti ladri e tanti mafiosi, e pure tanti corrotti ecc!!. Ti ricordo che ci sono anche tanti albanese portatori di grandi valori direi non ladri e assolutamente non razzisti, basterebbe ricordarti madre teresa o lo stesso prof Rodotà che ha origini albanese. Per quanto riguarda diego non volevo giungere altro ma semplicemente ricordarli che i vari calderoli non sono albanese e pure gli avete avuto come ministri e tanti simili esemplari lo saranno anche in futuro. Che tristezza
    spartak

    RispondiElimina
  11. "e ugualmente triste parlare di una intera nazione come se fosse fatta di "ladri e rapinatori di ville" cosa stai insinuando?".

    Infatti non mi riferivo all'intera Albania (ci mancherebbe!), bensì semplicemente agli Autori del post in questione e ai commentatori razzisti. Mi scuso di non essermi fatto capire...
    Saluti.

    Andrea

    RispondiElimina
  12. "L'Italia ha già dato agli stranieri più di quello che loro hanno voluto". Sì, i campi di concentramento (ipocritamente chiamati centri di permanenza temporanea).

    RispondiElimina
  13. noi albanesi siamo razzisti, questa è la verità

    RispondiElimina
  14. il razzismo secondo me non nasce dal ignoranza,ha come madre il potere,il voler sottometere i altri,e per farlo dal antichita in medioevo e poi anche in tempi recenti usano metodi discriminatori,si cerca di minimizare l'altro,e un modo per mentire se stessi che l'altro non vale,un modo per giustificare se stessi dal male che si ha intenzione di fare.minimizare i altri e la prima mossa per conquistarli,infanga la sua identita,la sua cultura,rendila ridicola,infanga i suoi eroi,la lingua,la storia,apropiarsi delle cose buone che ha,lasciarlo nudo in un certo modo,questo e stato un modo dal antichita per far si che l'altro diventi te.assimilazione,o comunque che l'altro si metta al tuo servizio,e puo farlo se crede alla discimininazione,e prima o poi a forza di dai credera.il potere e quello che trasmette al ignoranza il razzismo il quale la difonde,..ma come ultimo scopo e quello di controllare,comandare,mettere al proprio servizio i altri.io sono un albanese e ne so qualcosa.e comunque e inutile discutere con questo spirito.bisogna prima di tutto pensare con la propria testa,essere capaci di osservare se stessi e gli altri.le buone qualita,non sono proprieta di qualche popolo in particolare sono qualita umane e come tali ogni razza,o popolo che dirsi voglia li ha.ci sono popoli che nella storia hanno avutto la possibilita di portarli al trionfo,per merito,per fortuna,perche hanno avutto la possibilita,ci sono popoli che non hanno portato al trionfo le qualita non per mancanza di capacita,ma per mancanza di possibilita,quacuno gli ha avutto,qualcun altro la fara,qualcuno lo sta gia facendo.ma importante e che a nessun popolo venga tolta la liberta di farlo.e il popolo albanese ha una storia sua e una storia milenaria,e la sua storia,nel bene nel male,e una storia particolare,e come tutte le storie bisogna avere spirito per conoscerle.la storia non va giudicata,la storia in altre parole e la verita,e la verita non si puo organizzare,corrompere,falsificare per altrimenti non e piu storia,ma la storia ha sempre avutto delle metamorfosi e per capirla bisogna leggere,rileggere,confrontare,leggere diversi autori,conoscere la storia del proprio paese bisogna in qualche modo conoscere anche la storia dei paesi con il quale il tuo paese ha avutto a che fare,e per farlo non devi leggere solo i autori del tuo paese.bisogna avere stile,classe nel animo per leggere la storia.tanti auguri al Italia e al mio paese.

    RispondiElimina