Inva Mula artista albanese in campo internazionale

Figlia d’arte, Inva Mula si è avviata giovanissima alla carriera lirica.
Nel 1987 ha vinto il Concorso “Cantante d’Albania” di Tirana e nel 1988 il Concorso “George Enescu” di Bucarest. Nel ‘92 è risultata vincitrice assoluta del Concorso “Butterfly” di Barcellona e nel ‘93 è stata premiata al Concorso “Placido Domingo” di Parigi, cui hanno fanno seguito alcuni concerti con il celebre tenore all’Opéra-Bastille, oggetto di una registrazione discografica per la Sony, nonché a Bruxelles nell’ambito di “Europalia Mexico”, a Monaco di Baviera e a Oslo.

Dopo gli esordi in Albania, la sua carriera l’ha portata sui palcoscenici di alcuni tra i più importanti teatri europei e d’oltreoceano (Opéra-Bastille, Opera Comique di Parigi, Opera di Bonn, Amburgo, di Washington e di Los Angeles), con ruoli di protagonista in opere di Mozart, Donizetti, Puccini, Gounod, Poulenc, Šostakovič.
Sin dagli inizi della carriera, le particolari doti canore e caratteristiche timbriche le hanno permesso di affrontare anche diversi ruoli del repertorio verdiano: Oscar in Un Ballo in maschera (Opéra di Montecarlo), Nannetta in Falstaff (Teatro alla Scala e Ravenna Festival con Riccardo Muti, Lyric Opera di Chicago, Opéra de Marseille), Violetta nella Traviata, opera in cui si è particolarmente distinta nei teatri di Avignone, Los Angeles e, più recentemente, all’Arena di Verona, al Teatro alla Scala, alla Deutsche Oper di Berlino, ad Orange, al New National Theatre di Tokyo ed alla Royal Opera House-Covent Garden di Londra. Tra gli impegni operistici si ricordano poi Lucia di Lammermoor alla Wiener Staatsoper, Les Contes d’Hoffmann al Teatro Verdi di Trieste ed a Vienna, Carmen all’Opéra de Paris, all’Opéra de Nice ed al Teatro A.B.A.O-O.L.B.E. di Bilbao, Manon ad Avignone, Rigoletto al Teatro alla Scala ed a Firenze, L’Elisir d’amore al Teatro Regio di Parma, Don Pasquale a Roma, e La Bohème all’Opera Pacific di Los Angeles, opera, quest’ultima, che ha segnato il suo debutto al Metropolitan Opera di New York.
In ambito concertistico ha interpretato alcune opere di Florent Schmitt in un recital alla Salle Gaveau di Parigi con l’Orchestre National de France e musiche di Mozart e Mahler. Ha riscosso un grandissimo successo personale a Mosca dove ha interpretato Arie da concerto di Mozart sotto la direzione di Spivakov, nonché in numerosi concerti a Kiev, Beirut, Avignone, Madrid, al Festival di Colmar (Requiem e Krönungsmesse di Mozart) ed a Dresda (Petite Messe Solennelle di Rossini). Nella stagione 1998/9 Inva Mula ha cantato, tra le altre cose, nell’Exsultate et Jubilate di Mozart con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Daniel Oren.
Fra i suoi impegni più recenti ricordiamo Gianni Schicchi al Teatro alla Scala, Rigoletto a Barcellona e Zurigo, Manon a Ginevra, La Rondine a Toulouse, I Puritani ad Avignone e Turandot a Nizza, solo per citarne alcuni.
E’ reduce dai successi ne La Traviata a Bilbao, Il Viaggio a Reims a MonteCarlo, Faust a Parma e La Bohème a Madrid. Inva Mula ha prestato la voce al personaggio di Diva nel film di Luc Besson Il quinto elemento con la London Symphony Orchestra.

All'Arena di Verona interpreta Gilda in Rigoletto e Violetta nella Traviata.
Nell'estate areniana 2007 interpreta il ruolo di Violetta Valery nella Traviata.

fonte.. www.arena.it

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

La storia dei 130 carabinieri in Albania nel 1943 (una storia dimenticata)

Dopo la fine della seconda guerra mondiale l'esercito italiano in Albania si trovava circondato dai tedeschi e dai comunisti albanesi....