Einstein conto il governo Jugoslavo nel 1931 (storia)


Einstein conto il governo Jugoslavo nel 1931
Einstein aveva alzato la voce contro il governo della ex-Jugoslavia, quando in un modo barbaro fu ucciso il noto albanologo, professor Milan Suflay a Zagabria nel 18 febbraio 1931. Insieme con lo scrittore Heinrich Mann, fratello di Thomas Mann, inviarono una lettera congiunta alla Lega Internazionale dei Diritti Umani a Parigi, per protestare “contro l’orribile brutalità del governo jugoslavo ...”. Nella lettera inviata da Einstein nel 6 maggio 1931, che è stata pubblicata anche nel giornale americano New York Times , lo scienziato accusava il regime serbo per il terrore esercitato contro il popolo croato, quello bosniaco e quello albanese. Il professor Suflay veniva citato nella lettera per il suo grande lavoro di storico e per i numerosi libri scientifici pubblicati.
 (The New York Times, May 6, 1931.)

leggi anche   Albert Einstein e il suo passaporto albanese

Nessun commento