Da visitare a Tirana , Albania

Torre dell'orologio di Tirana
Questa torre si trova nel centro della capitale albanese , Tirana,
è stata costruita ne 1822.
Ha 90 scale a forma di spirale ed è alta 35 metri.
Originariamente aveva una campana portata da Venezia la quale suonava ogni ora. La cupola che si trova in cima dà a questa unì'architettura come alla San Marco.
Nel 1928 il Comune di Tirana conquistò un orologio dalla Germania. Questo orologio fu poi distrutto nella seconda guerra mondiale e siccome era distrutto fu sostituito nel 1946 da un orologio della chiesa di Scutari la quale aveva i numeri romani.
Quesa torre è anche il simbolo della città di Tirana.
La torre dell'orologio è aperta ai turisti dal 1996.


Moschea di E'them Beut

Situato nel centro di Tirana. Si è iniziata a costruirla nel 1798 ed è finita nel 1821.
E molto visitata non solo dai musulmani credenti ma anche dai turisti che si trovano a Tirana.



Ponte "Ura e tabakave"
Si tratta di un piccolo ponte di pietra situato nel Boulevard "Zhan D'Ark". Il ponte ha un'altezza di 7,5 metri è anche conosciuto come il Ponte di San Giorgio. Si tratta di una cultura del monumento reatraurato , la cui costruzione della prima metà del XIX secolo.



Mosaico di Tirana
Si trova sulla strada Naim Frasheri. Essa è il più antico edificio della città di Tirana, ed è stato parte del piano di una villa romana del III secolo. In seguito questo posto è servito a costruire una chiesa paleo - cristiana. Questo mosaico si chiama anche - Mosaico della chiesa di Kruja , di San Giorgio.



I muri dal castello di Giustiniano
Si trovano nella strada "Murat Toptani" vicino al Cimena Millenium.
Il castello fu costruito da imperatore bizantino Giustiniano nel VI secolo (520 anni). Frammenti di mura rimanenti hanno un'altezza di sei metri. Il castello di Tirana è stata una stazione della vecchia strada " Via Egnatia ".


Museo Archeologico di Tirana
Situato in piazza "Madre Teresa". Esso è stato inaugurato nel 1948. Ci sono oggetti che appartengono al periodo che va dal prehistoria fino al Medioevo.



Tomba di Kaplan Pasha
Situato sulla strada 28 Nentori. Fa parte del complesso di tombe monumentali della prima moschea a Tirana, che è stato distrutto durante la seconda guerra mondiale. Il complesso dispone di sei altre tombe dello stesso tipo ma con dimensioni differenti. Oggi rimangono solo la Tomba di Kaplan Pasha, che era uno dei capi di Tirana. Tomba di per sé rappresenta una tomba monumentale con otto angoli e con un altezza di 4 metri.



Cimitero dei Martiri della Nazione
Situato in una delle colline più panoramiche del sud - est di Tirana, la quale offre una bellissima vista ndlla capitale. E 'uno dei punti storici frequentati dai gruppi turistici provenienti da Tirana. Sono stati inaugurati nel 1971. Qui si trova il monumento " Nene Shqiperi" (Madre Albania) costruito in pietra granulata e alta 12 metri.



Museo Nazionale di Storia
E' il museo più importante in tutta l'Albania. L'inaugurazione nel 1981 è dotato di un proprio stand per tutta la breve storia del popolo albanese partendo dal periodo medio Paleolitico fino ad oggi. E Ci sono opere d'arte originali dai tempi antichi fino ad oggi. Oltre ai padiglioni sull'antichità, medioevo, guerre mondiali ci sono anche padiglioni pittura, dell'etnografia.



Museo delle Scienze Naturali

Situato nella strada "kavaja" . Questo museo e dipende dalla Università di Tirana. E 'l'unico del suo genere in Albania. Ci sono balsamature di animali esposti che sono stati esposti e separati in stanze diverse per ogni specie. Così gli uccelli occupano due stanze. In altri padiglioni ci sono mammiferi, rettili rappresentato da una raccolta di lucertola e serpenti, padiglione degli insetti e padiglione di specie marine e coralli.



Museo del francobollo albanese
Situato sulla strada "Reshit Çollaku" dopo il Dipartimento delle Poste e Telecomunicazioni dalla quale questo museo dipende.
Il museo fu costruito per il 90-esimo anniversario dalla nascita del primo francobollo albanese , che risaliva a maggio 1913.
In questo museo si trova oltre che il primo francobollo anche una serie di 2850 tipi di francobolli emessi in 600 serie.


Galleria Nazionale d'Arte
Questa galleria è sitiata nel Boulevard "Deshmoret e Kombit "(Eroi della Nazione). Ed è stata inaugurato nel 1946 e ha una superficie espositiva di 5300 metri quadrati. Ci sono alcuni angoli e padiglioni come quella dell'arte rinascimentale, dell' arte bizantina, quella della grafica che quella del lavoro dopo il 1950.
Nella galleria d'arte si trovano 4.100 opere d'arte di autori albanesi e stranieri, che comprendono un periodo di tempo a partire dal XIII secolo ad oggi. Qui si trova anche il primo busto albanese ,dedicato a Skanderbeg ,creato da Murat Toptani nel 1908.
Dal 1999 è aperto al pubblico una biblioteca della galleria una galleria dove si possono vedere album, riviste, .



Casa del pittore Sali Shijaku
Situato nella via "Siri Kodra". Si tratta di una vecchia casa con l'architettura tipica di Tirana. La sua costruzione è del periodo del 1400. Oggi una parte della casa si è trasformata in una galleria d'arte dove si trovano esposti 100 quadri.



Casa Buneceve
Situato vicino al centro di Tirana in strada "Sulejman Pasha. Si tratta di una vecchia casa con l'architettura tipica di Tirana del 17 secolo. Qui sono esposti prodotti artigianali e queste opere sono opere fattte di rame.



Castello di Petrella
Situato nella strada Tirana nazionale - Elbsasan, a 18 km dalla capitale. E 'uno dei punti turistici vicino a Tirana. Il castello sorge su una collina rocciosa sopra il paese da qui il castello porta il nome, sopra il villaggio di Petrella.
Ha una forma triangolare composta anche da due torri. La sua prima costruzione è stata fatta in antichità meentre la forma che troviamo oggi risale al XV secolo.
Castello di Petrella faceva parte del sistema di segnalamento e la difesa della fortezza di Kruja. Questi castelli comunicano tra loro attraverso i fuochi. Questo castello è stato sotto il comando della sorella di Scanderbeg , Mamica Kastrioti.
All'interno del castello vi è un ristorante. Petrela offre ai visitatori una vista unica della valle Erzen, pittoresche colline, oliveti e distanti montagne.


Castello di Prezes
Situata sopra il paese che porta lo stesso nome. Si tratta di un piccolo castello che ha iniziato ad essere costruito nel XIV secolo e terminò nel primi anni del Quattrocento dalla famiglia feudale della zona, Topiaj. Il castello è stato dichiarato "monumento della cultura". Negli angoli il castello ha quattro torri circolari.Invece la torre dell'orologio è stata costruita tra il 1800 e 1850.
Il castello si trova vicino all'aeroporto Nene Teresa a Rinas e si trova su una posizione piacevole, al suo interno ci sono anche ristoranti e servizi locali.



Il castello di Kruja e il museo di Giorgio Kastrioti
Il castello di kruja è uno dei importanti della storia albanese e Europea ed è il luogo pu visitato AKruja.
Il castello è stato costruito el V - VI secolo . Ha forma ellittica con un perimetro di 804 metri. Le pareti circostanti sono rinforzate da nove torri.
In cima , nella parte superiore del castello si trova la Torre dell'Orologio, che serviva per fare la guardia e dare l'allarme visivo alle altri castelli a quello di Petrella e al castello di Durazzo.


Museo di Giorgio Kastrioti
Il museo, invece, si trova presso l'ingresso principale del castello.Il museo è stato inaugurato nel 1982.
Nel museo si spiega la vita di Skanderbeg , vi si trova la biblioteca, documenti e pubblicazioni che riguardano la figura di Skanderbeg. Il museo ha il carattere di un monumento e elementi come archi in pietra, dipinti su vetro, ecc.



Il bazzar (mercato ) di Kruja
Visitando questo mercato vi ritroverete non solo nella tradizione artigianale che arrichiscono le bancarelle ma anche per l'ambiente circostante fatto di strade in pietra e case antiche e alcune fatte in legno.
La strada dove si trova il mercato porta al castello di Kruja.Viene chiamato anche il mercato di Deregik.Questo mercato è in funzione fin dai tempi di Skanderbeg nel XV secolo, quando le bancarelle e negozi ,talmente tanti , raggiungevano quasi l'ingresso del castello.
I negozi sono stati costruiti totalmente in legno , dalle pareti al tetto della struttura
Qui i turisti hanno la possibilità di acquistare diversi oggetti di artigianato come le opere in argento, rame, alabastro, ricami, gioielli, filigrame, tappeti, e gadget che rappresentano l'Albania.
Questo mercato dura da piu di 500 anni.




Pellegrinaggio sul monte Sarisalltik
Sul monte Sarisalltik ,A Kruja, in cima a Sarisalltikut , in una grotta si trova un santuario chiamata santuario di Sarisalltik
che secondo documenti storici è stato un missionario che è venuto a Kruja nel 1325.
Questo santuario è formato datre edifici i quali sono collegati tra loro e di pensiero è stata costruita nella prima metà del XIV secolo.
In cima al monte Sarisalltik, ad un'altitudine di 1000 metri sul livello del mare, si apre una meravigliosa vista sulla città di Kruja e del Mare Adriatico.
Alla sommità della montagna sono luoghi molto adatti per organizzare pic-nic come Fusha e Mejdanit (campo di Mejdani) dove ha avuto luogo la battaglia tra l'esercito di Skanderbeg e i turchi



Museo Mezuraj
E 'il primo museo privato, istituito in Albania. Egli è la "strada Kavaja" , nella “ Sky Tower Business Center” .
Nelle sale di questo mueseo si trovano reperti archeologici e una collezione di dipinti e varie iconografie, che risalgono al XVIII secolo fino ai giorni nostri.




Albanopoli

Si trova sul lato destro della strada Fushe Kruje - Kruje vicino al villaggio di Halil. Nel 1871 l'albanoolo e studioso austriaco Han visitato il castello illiro di Zgerdhesh e gettò idea che esso era l'antico Albanopolis, la capitale della tribù dell'Albania, da cui probabilmente prende il nome anche l'Albania.

La città antica che si trovava sulla colina occupava una superficie di 10 ettari e con possenti mura con una lunghezza di 1400 metri che lo proteggeva da tutti i lati.

Oggi si è salvato un muro lungo 90 metri. Acropoli si svolge in questa terza area.
Dagli scavi archeologici sono venute fuori produzioni in terracota ed una di queste una raffigurazione della dea Artemis.
L'antica città è fiorita per 3-4 secoli, fino a quando non fu abbandonata nel II secolo dC

Nessun commento