I resti della battaglia fra Cesare e Pompeo sotto il mare d'Albania

Resti archeologici che risalgono a 2000 anni fà.
Gli archeologi italiani e albanesi hanno individuato il luogo della battaglia navale tra Cesare e Pompeo; nel mare di Orikum al sud della città di Valona, nel mare Adriatico . La scontro mortale fra Cesare e Pompeo, consumato in lunghi anni di guerra civile, venne combattuto anche in mare.

Il controllo delle vie d'acqua era altamente strategico per il passaggio di truppe e rifornimenti. Cesare, e' noto, alla fine vinse a Farsalo nel 48 a.C.

Uno dei momenti cruciali della durissima lotta intestina romana si ebbe, appunto, nell'Adriatico, presso l'antica Orikum, poco distante da Valona (Albania), dove le flotte dei due nemici si scontrarono in una delle piu' dure battaglie navali dell'antichita'.


La missione archeologica , condotta da Giuliano Volpe, Rettore dell’Università di Foggia, dopo aver individuato la zona, progetta ora una serie di campagne di scavi archeologici subacquei alla ricerca di prove certe del celebre scontro navale.


I dettagli dell'imminente operazione saranno presentati in anteprima nell'ambito dell'Incontro nazionale di "Archeologia Viva" domenica 20 febbraio al Palacogressi di Firenze.

1 commento

  1. La missione archeologica italiana condotta da Giuliano Volpe, Rettore dell’Università di Foggia, dopo aver individuato la zona, progetta ora una serie di campagne di scavi archeologici subacquei alla ricerca di prove certe del celebre scontro navale.

    RispondiElimina