Turismo in Albania 2007 e` boom

TURISMO: ALBANIA, MINISTRO, E' BOOM MA E' SOLO L'INIZIO

(ANSA) - TIRANA, 2 NOV - Il 2007 e' stato per l'Albania l'anno 'boom' per il turismo ma per il ministro Ylli Pango e' solo l'inizio. ''Con un milione e 600 mila turisti, a fine settembre - afferma all'ANSA il responsabile del dicastero Turismo, Cultura e Sport di Tirana - abbiamo raggiunto una cifra considerevole. Per il 2008 puntiamo ai due milioni''. Nella cifra sono compresi anche i tantissimi emigrati albanesi che rientrano a casa in base al criterio della residenza. Perche' quest'interesse per l'Albania? ''C'e' una spiegazione - risponde il ministro - l'immagine dell'Albania e' cambiata molto negli ultimi dieci anni e tutti coloro che non ci credono possono fare solo una cosa: venire qua e verificare''. Il governo albanese e la Banca mondiale hanno puntato sul turismo con ingenti investimenti specie sulle infrastrutture. ''Abbiamo investito 50 milioni di euro - spiega - solo per la ristrutturazione di tutta la strada costiera nel sud del Paese. Tra un anno e mezzo sara' completata con l'ultimo lotto da Qeparo a Saranda''. Dopo i collegamenti stradali, un'altra priorita' e' rappresentata dal miglioramento delle strutture alberghiere. ''Abbiamo un migliaio di hotel nelle localita' turistiche - dice Pango - cento solo nella zona di Valona, dalle due alle cinque stelle, con una maggioranza degli alberghi piu' modesti. C'e' l'assoluta urgenza di elevare gli standard qualitativi e di aumentare il numero dei posti letto''. In prospettiva l'Albania dovra' poi ampliare l'offerta favorendo la realizzazione di resort e villaggi turistici,per i quali ci sono numerosi progetti. Gli investimenti stranieri (''un boom negli ultimi due anni, da quando il Partito democratico di centrodestra ha vinto le elezioni'', rileva Pango) saranno anche favoriti da recenti leggi: ''Come la legge quadro sul turismo, o quella che ha portato la durata delle concessioni di terreni pubblici a 35 anni con possibile prolungamento di ulteriori 35 anni, come la legge sul partenariato. Gli investimenti per il 2008 saranno un altro boom con capitali provenienti da vari Stati europei nonche' da Usa e Israele''. L'Albania non e' solo ''una ricchezza naturale ma con i suoi 2.200 monumenti e' testimonianza delle civilta' greca, romana, illirica. Abbiamo dato lo status di Parco archeologico a dieci citta' antiche di inestimabile valore''. ''L'importante - conclude Pango - e' che non ci siano pregiudizi e che la stampa non mostri solo le cose brutte. Le 'banlieues' sono in qualsiasi citta' del mondo''. (ANSA). DES 02/11/2007 13:59

fonte www.ansa.it/balcani/albania/

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

La storia dei 130 carabinieri in Albania nel 1943 (una storia dimenticata)

Dopo la fine della seconda guerra mondiale l'esercito italiano in Albania si trovava circondato dai tedeschi e dai comunisti albanesi....