Le stragi naziste in Albania.

Ultimamente un magistrato italiano ha chiesto i danni alla Germania per le stragi naziste.
L'Albania è stata invasa dall'Italia prima nel 1939 e dai tedeschi nel 1943.

In Albania c'era la legge razziale contro gli ebrei,ma gli ebrei in Albania trovarono protezione e si salvarono quasi tutti.
Durante la II Guerra Mondiale molti ebrei trovarono protezione proprio in Albania e alla fine della guerra gli Ebrei erano molti più che all'inizio
Infatti l'Albania è l'unico paese dell'Europa dove gli Ebrei furono protetti.

I danni che la Germania creò furono enormi.
Molti episodi raccontano i gravissimi rischi corsi dagli Albanesi per proteggere gli Ebrei. Nonostante ciò tutti gli Ebrei furono nascosti e protetti. Dai documenti storici sembra che solo una famiglia di ebrei sia stata uccisa, ma non perchè ebrea, quanto piuttosto perchè collaborava con i partigiani. Alcuni episodi rivelano un coraggio incredibile, come quello di Ali Alia, proprietario di un piccolo negozio, che per salvare un ebreo catturato da un nazista, ospita nella sua casa, dà da mangiare e fa ubriacare il soldato nazista, permettendo così all'ebreo di scappare. O quello di Dhorka Kovaci Kolonja che ospita Mark Menahemi nella sua casa facendolo passare per suo marito. Ogni giorno vi erano simili atti coraggiosissimi: gli ebrei sono stati ospitati, nascosti, protetti, travestiti da albanesi e sono tutti sopravvissuti.Dopo la guerra molti sono tornati nei paesi da cui erano fuggiti; altri si sono trasferiti in Israele; i contatti con gli Albanesi si sono interrotti a causa della dittatura di Hoxha e della conseguente soppressione delle libertà personali e dei contatti con l'estero.Solo nel 1990 si è potuto rileggere questa straordinaria pagina di storia. Da allora oltre 60 albanesi sono stati riconosciuti da Israele come 'Giusti tra le nazioni'.

Insomma come l'Italia ha avuto un magistrato coraggioso in Albania ci sarà un magistrato che può chiedere danni per le stragi naziste?
alcune fonti prese da: http://rbarazza.blogspot.com/2008/05/i-giusti-di-albania.html

Commenti

Posta un commento