Studenti albanesi discriminati a Trieste: Vergogna

Sono stati bloccati 150 studenti albanesi che dovevano fare una gita scolastica in Italia. Sono stati fatti ritornare indietro perchè la legge italiana è stata applicata a modo suo.
Questa è una vergogna mondiale in quanto si è bloccato il turismo verso l'Italia di studenti che sognano una gita scolastica..
In europa sono entrati paesi come la Romania e Bulgaria che non sono meglio dell'Albania e che comunque loro possono circolare liberi in Italia(ed abbiamo visto il risultato della cronaca negli ultimi anni) invece gli albanesi sono costretti ancora a fare la fila per il permesso di soggiorno.
Vergona ed ingiustizia mondiale.(albanesi svegliatevi)
Questa si chiama l'ingiustizia piu grande in Europa da 500 anni.
Ieri una scolaresca di studenti che voleva visitare l'Italia è stata respinta indietro..
Ma l'Italia è in mano a chi ? e come si fà ad ostacolare gli albanesi in quanto sono a 80 km dall'Italia e che sono nel cuore dell'Europa.
Gli albanesi veri dove cavolo sono finiti.

Come cavolo fanno gli albanesi a sopportare tutta questa ingiustizia.
Ma c'è un albanese che riesce ad radunare 10 mila degli albanesi dei 400 mila che sono in Italia e protestare per una giusta causa..
la risposta è :non c'è ne sono.
Dormono tutti e non gline frega un cavolo degli altri compaesani.
E li lo sbaglio piu grande
Quindi continuate a sopportare le ingiustizie e ben vi stia.
Svegliatevi invece di stare a ciattare e parlare male degli altri
Svegliatevi albanesi.

Ecco cosa è successo ai studenti albanesi

Trieste. Bloccati in traghetto 150 studenti albanesi

TRIESTE - Circa 150 studenti universitari albanesi sono bloccati da giovedì pomeriggio al porto di Trieste, a bordo del traghetto Venezia con il quale hanno viaggiato da Durazzo. Secondo le autorità italiane di frontiera non sarebbero in regola con le norme per ingresso turistico. La comitiva di studenti era diretta verso la Slovenia e per quel paese ha ottenuto i visti dall’ambasciata ungherese a Tirana. Gli studenti dovevano fare scalo a Trieste e poi da li partire per la Slovenia, ma la mancanza della documentazione inerente alla sistemazione alberghiera ha interrotto il loro viaggio. Potrebbero restare a bordo del traghetto fino al suo ritorno a Durazzo, previsto per sabato, 8 maggio, alle ore 13.

La Polizia di frontiera di Trieste spiega che durante le ore di navigazione del traghetto da Durazzo, è giunta una segnalazione delle autorità consolari ungheresi, che hanno riscontrato delle irregolarità nei documenti consegnati dagli studenti per ottenere il visto Schengen. Per questo i giovani albanesi non possono scendere a terra finchè la loro situazione non sia chiara. “Ma forse torneranno in Albania già da sabato” dichiarano alla Polmar- che rassicura l’ottima salute di tutti i ragazzi. “Hanno passato la notte in traghetto, dove ci sono tutte le comodità”.

Da informazioni che giungono da Trieste, i ragazzi dicono di essere solamente in un gita e di sentirsi profondamente umiliati dal trattamento ricevuto. L’Albania solamente qualche giorno fa ha attivato la procedura formale per chiedere l’adesione alla UE ed è stato proprio il ministro Frattini a dire in un’intervista ad una emittente albanese, che la liberalizzazione dei visti con l’Albania non avrebbe tardato oltre il 2010. (i.a.)

Fonte :
http://temi.repubblica.it/metropoli-online/trieste-bloccati-in-traghetto-150-studenti-albanesi/

13 commenti

  1. si ma la colpa è di Berisha che dice che si puo circolare liberi ma alla fine.sempre una fregatura

    RispondiElimina
  2. Basta questa è un ingiustizia per gli albanesi



    Ancora al vaglio delle autorità la regolarità dei loro documenti

    Ancora nel porto di Trieste i 170 albanesi bloccati ieri

    Si tratta di studenti universitari che avevano acquistato un pacchetto viaggio per recarsi a Lubiana, in Francia e in Spagna
    ultimo aggiornamento: 08 maggio, ore 16:50
    Trieste, 8 mag. (Adnkronos) - Sono ancora bloccati a bordo della nave 'Venezia' dell'Ademar i 170 albanesi arrivati ieri pomeriggio nel porto vecchio di Trieste. Si tratta di studenti universitari la cui documentazione per l'ingresso in un paese di area Schengen e' ancora al vaglio delle autorita'. I ragazzi avevano acquistato un pacchetto viaggio per recarsi a Lubiana, in Francia e in Spagna. Stamattina, i ragazzi hanno manifestato la loro rabbia gridando dalla nave, nelle cui cuccette hanno trascorso la notte. Subito sono accorse le forze dell'ordine.



    Secondo alcune indiscrezioni, i visti degli albanesi sarebbero stati ritirati dall'ambasciata ungherese, perche' c'era il sospetto che tra i ragazzi vi fossero dei clandestini. Gli studenti a bordo della 'Venezia' hanno un'eta' compresa tra i 20 e i 23 anni. Domani la nave dovra' ritornare a Durazzo, citta' che collega a Trieste due volte alla settimana.

    fonte http://www.adnkronos.com/

    RispondiElimina
  3. basta ingiustizie sugli albanesi
    bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  4. ramona torino8 maggio 2009 23:56

    basta ingiustizie sugli albanesi
    bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  5. basta ingiustizie sugli albanesi
    arta milano

    RispondiElimina
  6. basta ingiustizie sugli albanesi
    sazan cuneo

    RispondiElimina
  7. basta ingiustizie sugli albanesi
    vogliamo essere alla pari con gli
    altri.
    viva l'albania

    RispondiElimina
  8. Hajde pastaj te besosh Salen & Co. per liberalizimine vizave???!!!!
    Njerez, verini gishtin kokes se per ke duhet te votoni ne 28 qershor.

    RispondiElimina
  9. shikoni si tallen ata legenat e italise me popullin shqipetare shikoni. edhe degjoni pallavrat e atyre politikaneve tane qe thone levizje te lire cfar levizje o te degjeneruar (politike)beni dicka se kan 24 ore ne traget ata jane shqiptare o qeveri se eshte turp i botes ne zemer te europes si vend edhe nuk na lejne te levizim te lire a europe poshter europe.

    RispondiElimina
  10. jemi kombi me i prapambetur ne evrope dhe viza na duhet per te dale ne nevojtore e jo me per tu futur ne evrope. cdo shtet ka qeverine qe meriton dhe ne po i lejojme femijet tane te varen si gjarperinj para sporteleve dhe ambasadave per nje vize. turppppppppppppppp

    RispondiElimina
  11. non è vero che gli albanesi sono stati discriminati.
    i documenti non corrispondevano alla richiesta fatta da loro .
    la colpa è della compagnia turistica ungherese

    RispondiElimina
  12. io sono albanese e non mi sono mai sentita discriminata ,forse perchè sono cresciuta qua e mi sono integrata bene, ma se tutti gli albanesi dell'italia dovessero scendere in piazza SECONDO ME si peggiorerrebero le cose!!forse davvero alcuni degli studenti non erano in regola e forse era meglio non rischiare perchè fare i documenti qui in italia non è facile ci vogliono anni e questi clandesini(non tutti) per vivere inziano a rubare etc...molti albanesi si sono adeguati all'italia E SECONDO ME nn deve essere l'italia ad adeguarsi agli immigrati!ritornando al discorso di prima se noi scendessimo in piazza peggioreremmo la situazione perchè così ci metteremmo più pesone contro ma se ci sono discrminazioni io mi difendo!!!!W L'ALBANIA 4ever x sempre per githmone

    RispondiElimina
  13. isabella ha ragione ma e un ingiustizia rovinare una gita scolastica.mi dispiace tanto per gli studenti albanesi.

    RispondiElimina