MISS ALBANIA IN ITALIA

Regolamento Generale

L’ Istituto della Cultura Albanese, con sede in Roma, Via Paolo Paruta n° 3, indice e organizza il concorso di bellezza “Miss Albania in Italia”, marchio registrato presso l’Ufficio Brevetti della Camera di Commercio di Roma.

ART. 1 Al concorso “Miss Albania in Italia” possono partecipare tutte le ragazze di nazionalità albanese o italo-albanese, o comunque di etnia albanese anche se provenienti dal Kosovo o dalla Macedonia, che per motivi di lavoro, di studio o per motivi familiari, risiedono in Italia e che sono in regola con i documenti di soggiorno in base alla normativa vigente al momento dell'iscrizione al concorso stesso. Le partecipanti pertanto sono tenute a presentare, all’atto della registrazione, un documento di identità ed il permesso di soggiorno entrambi validi per tutto l’anno in cui si svolgerà la manifestazione.

ART. 2 Le ragazze minorenni che volessero partecipare al concorso dovranno far sottoscrivere la scheda di iscrizione da un genitore o da chi ne esercita la patria potestà. Lo stesso genitore sarà tenuto ad accompagnare la ragazza durante tutta la durata del concorso.

ART. 3 La partecipazione al concorso è gratuita.

ART. 4 “Miss Albania in Italia” è un concorso di bellezza che riconosce come suoi obiettivi: il lancio di volti nuovi per il cinema, la moda e la televisione, nonché promuovere una migliore immagine dell’Albania attraverso la valorizzazione della bellezza e del talento della sua gioventù, sia a livello nazionale che internazionale.

ART. 5 La manifestazione finale si svolgerà alla fine dell'estate di ogni anno. In ogni caso, se non per forza maggiore, la serata finale sarà effettuata; in caso di contrattempo la stessa sarà rimandata in data da stabilirsi.

ART. 6 Le ragazze finaliste, durante il periodo della manifestazione, dovranno provvedere in proprio sia alle spese riguardanti il vitto e l’alloggio sia alle spese di viaggio, andata e ritorno per la città sede dell'evento.

ART. 7 Il comportamento delle concorrenti, pena l’esclusione, dovrà essere improntato al decoro ed alla massima correttezza, sia in privato, sia nei confronti della giuria, che delle altre partecipanti, durante tutta la fase di svolgimento del concorso, non prestandosi a riprese fotografiche, cinematografiche e/o televisive in atteggiamenti sconvenienti o in pose di nudo integrale. Le candidate che trasgrediranno alla norma saranno espulse dal concorso.

ART. 8 L’organizzazione potrà in qualsiasi momento escludere dal concorso “Miss Albania in Italia” la partecipante, o chi per essa, non rispetti il presente regolamento.

ART. 9 L’ Istituto della Cultura Albanese avrà diritto di ricercare sponsorizzazioni finanziarie e non.

ART. 10 Le ragazze ammesse alla serata finale non potranno rilasciare dichiarazioni nel corso della loro pubblica esibizione, se non preventivamente concordate con l’organizzazione.

ART. 11 Le ragazze dovranno essere di condotta incensurabile e comunque non essere mai state implicate in vicende o atti offensivi della morale comune, non aver rilasciato pubbliche dichiarazioni di carattere sconveniente o comunque non in linea con lo spirito di moralità proprio del concorso; non essere vincolate da contratti di qualsiasi genere, sia in corso che in predicato di esecuzione, nel settore dei concorsi di bellezza e similari; avere comunque la piena ed incondizionata disponibilità della propria immagine e del proprio nome e non essere pertanto vincolate da contratti pubblicitari, di agenzia, o qualsiasi altro genere, contemplanti cessioni, concessioni o limitazioni del diritto sul proprio nome o sulla propria immagine. Il possesso di tutti i requisiti di ammissione deve necessariamente permanere per tutta la durata del concorso, pena l’esclusione immediata della concorrente dal concorso stesso, quale ne sia la fase raggiunta.

ART. 12 Tutte le partecipanti al concorso si impegnano a non utilizzare a scopo pubblicitario le immagini di “Miss Albania in Italia” e a non contrattare nè aderire a contratti artistici derivanti direttamente dal titolo di “Miss Albania in Italia”, senza il consenso dell’organizzazione.

ART. 13 Nessun contributo di qualsiasi genere o natura può essere richiesto dalle partecipanti all’organizzazione. E’ facoltà dell’organizzazione quella di abbinare al concorso e/o alla diffusione televisiva (anche via satellite) e/o radiofonica dello stesso, una o più iniziative a carattere pubblicitario, senza che alcuna delle concorrenti possa avere nulla a pretendere.


ART. 14 E’ diritto esclusivo del solo Istituto della Cultura Albanese l’utilizzo a titolo gratuito e senza preavviso, in qualunque forma e modo, in Italia e all’estero e senza limitazioni di tempo, di tutte le immagini, fotografie, riprese, registrazioni audio e/o video, su qualsivoglia supporto inventato o da inventare, relative all’immagine, all’intervento, alle prestazioni ed esibizioni artistiche e non solo, di tutte le partecipanti a qualsiasi titolo al concorso, dovendosi ritenere il solo Istituto della Cultura Albanese titolare esclusivo di tutti i diritti predetti su tutti i media adesso conosciuti o in seguito sviluppati, inventati o da inventare, a qualsiasi titolo a ciò riferiti.

ART. 15 La commissione giudicatrice valuterà le concorrenti assegnando per ognuna di esse un punteggio numerico da 1 (uno) a 10 (dieci). Il giudizio sarà imparziale ed insindacabile. In caso di parità del massimo voto totale fra due o più concorrenti, si procederà ad uno scontro diretto immediato con voto ridotto per ogni giurato da 0 (zero) a 1 (uno).

ART. 16 Nella serata finale verranno assegnati i seguenti titoli:
Miss Albania in Italia, Miss Arbereshe, Miss Eleganza, Miss Fascino, Miss Talento. Inoltre verranno assegnati premi speciali legati a sponsors o partners dell’evento.

ART. 17 Le finaliste, al loro arrivo per la partecipazione alla passerella finale, dovranno firmare un impegno per la durata di un anno a favore della agenzia Mira Management per l'utilizzo dell'immagine e per qualsiasi altro lavoro in campo artistico e pubblicitario, riguardante il concorso "Miss Albania in Italia". La mancata accettazione di tale condizione preclude ed impedisce la partecipazione delle concorrenti alla finale nazionale.

ART. 18 L’organizzazione declina ogni responsabilità da incidenti di diversa natura o genere, se non per propria colpa riconosciuta, relativi alla partecipazione al concorso.

ART. 19 L’ Istituto della Cultura Albanese si riserva il diritto di adottare in qualsiasi momento provvedimenti integrativi o modificativi del presente regolamento, aventi carattere organizzativo e funzionale. Il presente regolamento sarà sempre a disposizione di chiunque ne faccia richiesta. Ogni costo ed onere per viaggi, spostamenti e permanenza delle partecipanti, necessarie allo svolgimento del concorso, sarà a carico delle stesse, anche per quanto riguarda la serata finale come espresso all’Art. 6. Ogni partecipante accetta il presente regolamento e le norme espresse dando anche l’autorizzazione al trattamento dei propri dati personali ai sensi della Legge 675/96 e successive modifiche. L’accettazione del presente regolamento è subordinata all’iscrizione al concorso Miss Albania in Italia.

ART. 20 In caso di controversie relative all’esecuzione o all’interpretazione del presente regolamento sarà competente il foro di Roma.
d

GUADATE LE CANDIDATE SU QUESTO LINK
http://www.missalbania.it/candidate.asp?offset=0

Commenti