La dittatura Comunista in Albania , ecco cosa fece Enver Hoxha



Il Comunismo in Albania è iniziato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale
Il nuovo governo iniziò col ricostruire l’Albania socialista;
Il dittatore Enver Hoxha aveva legami politico-economici con altri paesi socialisti, soprattutto con l’Unione Sovietica, dalla quale ha preso l’ispirazione.

Cosa Fece la dittatura comunista:


In economia

  • Tolse le proprietà private a tutti i ricchi, sia nelle campagne che nelle città
  • Distribuì la terra ai semplici contadini
  • Trasformò in proprietà dello Stato tutte le fabbriche e le attività
  • Rese tutto proprietà dello stato.


In Politica
  • Era vietato il il pluralismo: Doveva esistere solo un partito
  • Abolì la proprietà privata anche per i semplici contadini
  • Non si poteva avere un numero elevato di bestiame
  • Dittatura della Libertà: nessuno parlava male del Partito altrimenti condannato.
  • Nessuno poteva andare in un altro stato: Altrimenti sarebbe stata condannata tutta la famiglia.
  • La paga bassissima I salari giusto per sopravvivere
  • Pubblicizzava l’idea che l’Albania era un paese ricco e benestante.

Le cose positive che gli riconoscono al dittatore Enver Hoxha.


  • La ricostruzione del paese dopo la seconda guerra mondiale;
  • L'Albania divenne il primo paese ateo al mondo
  • La totale istruzione dei giovani , il 90 % aveva finito la scuola superiore.
  • La scuola e l'ospedale gratuito.
  • Lottò contro la criminalità.
  • Era obbligato lavorare; chi non lavorava era considerato un fallito.
  • I neolaureati avevano un lavoro già pronto.
  • Secondo questo dittatore in Albania non vi era una dittatura vera.
  • Il comunismo doveva essere presente in tutto il mondo.



Tanti rimpiangono il periodo del comunismo, sopratutto chi aveva un lavoro statale e chi stava bene. Infatti tutt'ora in Albania si organizzano eventi in memoria di Enver Hoxha un uome che con l'inganno isolo un piccolo paese dei Balcani dal resto del mondo.

Centinaia nostalgici comunisti hanno rese omaggio a Hoxha in questi giorni a Tirana per il suo centenario(100 anni dalla nascita).
Nasce il 16 ottobre 1908 e muore 11 aprile 1985
Comunque il risultato di tutto questo ? Ha vinto la libertà nel 1990.

31 commenti:

  1. con questo articolo potresti alimentare ancora piu dolore per gli albanesi che hanno supportato la sua reppressione e fare un favore ai comunisti

    RispondiElimina
  2. cosa c'entra la dittatura comunista col comunismo.

    RispondiElimina
  3. nel mondo c'è il comunismo isolato e c'è il comunismo come quello cinese che secondo me è il comunismo da seguire.

    RispondiElimina
  4. avrei voluto vivere in un paese cosi dove il cibo veniva diviso a porzioni uguali e tutti avevano da mangiare.

    Guarda adesso 1 milione di albanesi sparsi per il mondo senza traccia.

    E questa non è dittatura del business?

    Certo ha sbagliato ma non tutto.

    RispondiElimina
  5. ma capita a fagiolo questo articolo nella attuale situazione italiana !!!!
    tutto quello che ha fatto di male il comunismo in albania lo sta facendo da noi la destra !!
    anzi.. l'ultima è che licenziano 89.000 insegnati alle elementari, tolgono un sacco di soldi alle università e ai ricercatori perchè dicono che i salari sono degli sprechi..
    allora per noi popolo che rimane senza lavoro lo spreco è il loro salario !
    li paghiamo profumatemente per renderci poveri !!!!!

    RispondiElimina
  6. io sono albanese e dev dire che si stava meglio quendo c'era il comunismo.

    Tutti lavoravano e tutti andavvano a scuola .
    oggi non si capisce niente
    l'albania è tutta privatizata

    RispondiElimina
  7. ue enver hoxha non era un dittatore vero e stat o descritto così ma in realtà era molto piu di una persona umana

    RispondiElimina
  8. ma che ne sai tu ifnorante. lui era un bastardo e come tutti i bastardi ssono stati sconfitti.
    lui ha ucciso tante persone.
    a privato di linbertà 4 milioni di abitanti.

    ha ridotto in schiavitù tutti.

    per poter avere un kg di carne si aveva diritto solo una volta alla settimana.

    ma ti rendi conto or budalla bambino

    RispondiElimina
  9. ti ore sassa ma che cavolo dici bisogna ringraziare che e caduto il comunismo nel est europa perche hoxha ha ucciso tutti..politici polizioti ha masakrato intere famiglie .
    come si fa a dire che lui era un bene per albania.

    certo si puo discutere ma non si puo rimpiangere uno che ha tenuto segregato un intero paese per 40 anni.
    fati spiegare da babai cfar do te thote varferi dhe kriminelitet psilologjik i enver hoxhes

    RispondiElimina
  10. albania e sempre in dittatura

    anche oggi nel 2008.

    RispondiElimina
  11. ciao a tuti io ho 56 ani e sono in italia da 14 ani. quando cera il comunismo io mi lavavo una volta ogni 4 giorni.
    mia molie aveva partorito da 3 giorni e alora iniziava a lavorare perche non si poteva andare avanti.

    eravamo poveri non si poteva avere tanti animali a casa perche ti prendeva lo stato.

    era un inferno qidi legere non si sapra mai ma vivere di persona era brutto.

    ciao

    RispondiElimina
  12. per me non era tutta l'albania cosi. chie era in campagna era molto povero

    RispondiElimina
  13. bene.. e tutte queste cose succedevano anche in italia con mussolini nello stesso periodo..
    in quanto poi a omicidi a partire da matteotti in poi mi sa che possiamo fare un confronto , ma tutti i partigiani, le donne e i bambini che hanno ammazzato i fascisti in italia sono difficili da eguagliare
    e non contiamo 6 milioni di ebrei !!!

    RispondiElimina
  14. RRofte kujtimi i me te madhit shqiptar;legjendarit,heroit,dhe patriotit ENVER HOXHA !

    "Enver Hoxha sviluppò una linea di opposizione ai blocchi con accentuato rigore e calcolata flessibilità - atteggiamento che, col tempo, attribuì all’Albania notevole valenza politico-diplomatica in una situazione di difficoltà strategica ed economica -,

    Rivista Trimestrale, patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri e promossa dall'Associazione Italiana per gli Studi di Politica Estera (AISPE), Roma, XXIX (Gennaio 1997), N. 113 (Inverno), pp. 183-190 "

    "...Enver Hoxha, da subito, iniziò ad usare il comunismo e l’URSS per garantire l’indipendenza albanese, percependo i latenti contrasti fra Tito e Stalin che sarebbero esplosi nel 1948. Lo stesso atteggiamento flessibile e conciliatorio nei confronti dell’Italia (accordi Hoxha-Palermo: 14 marzo 1945, e "‘riconoscimento’ de facto del governo albanese" da parte di Roma - pp. 127-34), oltre ai successi personali ottenuti dal brillante leader albanese nel corso della Conferenza di Parigi del 1946 (pp. 141-7)."

    RispondiElimina
  15. ..certo ha sbagliato su tante cose xo ringraziate dio ke c era perche oggi nn avreste ne anke avuto un paese con la fame ke i greci e i serbi avevano di territorio oggi il territorio o oppure lo stato albania nn sarebbe esistito e ki la storia un po la sa puo confermarlo.

    RispondiElimina
  16. sot shqiperin po e perpin greku . nuk na duhet nje sali por nje enver i ri.

    RispondiElimina
  17. Edi rama è un filo serbo. ?
    Edi rama sta facendo le stesse cose di quando era enver hoxha.
    Edi rama è oggi il pericolo dell'Albania

    RispondiElimina
  18. Io sono Italiano e ho la moglie Albanese.Ho saputo da lei e da altri quello che succedeva e quelli che dicono che Enver Hoxha era buono ecc...sono o stupidi idioti o gente che al tempo stava bene (maggior parte come spia che tradiva il proprio vicino di casa)!E poi la gente che stava bene era la super minoranza,quindi non si puo'preferire il bene di pochissimi al male tutti!
    Ora c'e'gente che non ha niente da mangiare ma ha la liberta'e sta allo stato sistemare questo problema come lo stipendio ecc..ma col tempo si sistemera'anche quello!

    RispondiElimina
  19. Bah. Imporre l'ateismo di stato e perseguitare tutte le religioni non mi sembra una gran bella cosa. Chi è comunista è automaticamente anche ateo, dunque non potrà che essere favorevole a un'idea del genere. E neanche accoppare centomila dissidenti su due milioni di popolazione mi sembra una gran bella cosa. Tutte le dittature lasciano una scia di sangue e di nostalgici. Quanto al comunismo cinese, mi sembra che là ormai di comunista resti solo il nome: ci sono semmai gli aspetti negativi del capitalismo (consumismo sperequazioni inquinamento) senza il risvolto positivo (libertà d'opinione, democrazia). Chi dice che noi oggi in Italia siamo messi peggio dell'Albania comunista non sa cosa siano stati i gulag. Il comunismo è di per sé un'ideologia totalitaria - oppure è un'utopia.

    RispondiElimina
  20. il comunismo in Albania aveva seguito i ordini dai slavi xke era venuto in potere enver dal loro aiuto,e ha ucciso e perseguito tutte le persone inteligenti,non potevi dire nel meno ke il pane era skaduto per ke finivi in prigione,oggi puoi parlare quanto vuoi e entrato un po di liberta ma i freni del economia lo hano ancora i comunisti quelli ke hano fatto tanti masakri e oggi sono ministri deputati e giudici.doveva essere un polizzia coma hano fatto i rumeni ai lori lider e non lasciarli a prendere posti dirigenti

    RispondiElimina
  21. Devo dire che anche in Romania è accaduto lo stesso. Gli ex gerarchi comunisti ora sono ricchissimi e occupano posti di potere. Forse Ceausescu e la moglie furono fucilati dopo un processo lampo proprio perché, se Ceausescu avesse cominiato a cantare e far nomi, parecchia gente sarebbe finita nei guai. Anche in Russia gli ex gerarchi del Kgb (fra cui Putin stesso) hanno posti di potere e ruoli importanti nell'economia. In Moldavia il Partito Comunista Romeno ha vinto le elezioni. In Bielorussia c'è una pseudo-dittatura comunista ancor oggi. L'apertura degli archivi forse rivelerà molte cose in tutto il mondo ex sovietico. Se non hanno distrutto tutto ciò che poteva compromettere.

    RispondiElimina
  22. questa cosa la scrivo ad anonimo... tene devi andare a fare in culo... gg l'albania è un paese migliore e quando c'era Enver Hoxha l'Albania non si poteva definire uno Stato in buone condizioni.. quindi vedi di non fare più commenti del cazzo!

    RispondiElimina
  23. ahaha ... spettate un secondo ... come può essere considerato una persona cosi come uno che voleva il bene dei Albanesi quando gli privava quasi di tutto ... poi uno che vuole bene il suo popolo e la sua terra,non lascia territori tolti ad essa,mi spiego meglio:tutti sanno che all'albania di oggi dal punto di vista geografico sicuramente manca un bel pezzo di territorio tolto nel 1913 a londra dal conferenza degli ambasciatori... io penso che allora una persona che voleva come ho detto prima il bene della nazione,sicuramente avrebbe provveduto ad riacquisire le proprie terre,in quanto in quelle terre sono tutti albanesi! forse tante cose non le so,ma ho solo 17 anni e questo è il mio modo di vedere le cose...(sono albanese)

    RispondiElimina
  24. Ciaooo a tutti ,io sn una ragazza albanese ma non ho vissuto il comunismo...i miei invece si.Durante il comunismo eravamo una famiglia povera ma poi,come tutti,si riusciva a vivere benissimo.Mia mamma mi racconta che non avevano quasi niente ma la vita in quel periodo era TRANQUILLA,SERENA...TUTTI ERANO UGUALI.E' vero anche che non c'era la liberta' di parola,di espressione ,di stampa ,ecc. Ma io mi chiedo,siamo veramente cosi' sicuri che oggi abbiamo fatte nostre queste liberta'????? ma neanche per scherzo,io oggi vedo che i partiti politici litigano x salire al potere e a rubarci sempre di piu'...che liberta' ci sono?quella di stampa???? state scherzando??? si puo' chiamare libero oggi il KLAN oppure il TVSH???? sono pagati da sali berisha per mentire...questa non è liberta',oppure le elezioni,c'è nn ho parole ,una vera truffa. Per lo meno in quel periodo si lottava x qualcosa invece oggi si lotta per il potere quando il popolo soffre la fame(p.s ci sn un sacco di famiglie che nn hanno neanche da mangare) quindi BASTAAAAAA

    RispondiElimina
  25. tutte le ditatture sono brute!
    e non serve nesun rivoluzione per farli rovescare, l'unica vera rivoluzione deve essere fatta dentro ogni uno di noi, per avere una sicieta migliore

    RispondiElimina
  26. Quell'idiota ha buttato nel casino il nostro paese... Abbasso il comunismo!

    RispondiElimina
  27. A TUTTI, per capire come si stava a quei tempi basta guardare su you tube immagini di Tirana nei anni 80-90.senza parole....

    RispondiElimina
  28. Chi dice che il comunismo era una cosa buona e giusta e la rivorrebbe, non capisce un emerito CAZZO.. Partiamo dal presupposto che ogni tipo do dittatura e sbagliata perche non si puo negare le liberta alle persone sopratutto se queste persone sono tuoi connazionali. Non si può vivere col terrore di dire una frase SBAGLIATA perche il vicino va a fare la spia , e dopo ti ingabbiano ma che vita é?a che vita è una vita dove ti levano tutto per far arricchire lo stato, per fa arricchire quel testa di cazzo di enver oxha ma,facciamo la finita.. Abbasso il comunismo e sopratutto abbasso enveri mutit..

    RispondiElimina
  29. Non capite niente viva Hitler e il comunismo!!!!
    sto scherzando comunque secondo me henver eè stato solo un cretino che voleva fare soldi derubando la povera gente e solo per questo darei fuoco al suo cane.(non so se ce l'aveva)

    RispondiElimina
  30. A chi commento' che grazie a questo dittatore l' Albania si salvo' come territorio anche dai greci?!?! lo invito a informarsi su quello che ha subito la minoranza greca nel sud del paese proprio dal suo operato!!! Saper vedere oltre il proprio naso e interpretare lucidamente i fatti accaduti e' doveroso degli esseri pensanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ha preso l'iniziativa per guidare il paese negli anni 30 ,
      quando il terrore nero nazi-fascista stava conquistando l'Europa. Ha avuto il coraggio di combattere contro la bestia nera lasciando la sua bella vita in Francia, ed è andato sulle montagne per guidare la guerra, e se la guerra fosse vinta dai nazisti il primo albanese ucciso, massacrandolo, sarebbe stato lui. Ed oggi penso che non esiste un albanese residente in Europa che possa tornare in Albania per combattere, se la povera Patria avesse bisogno.
      Nel '45 ha cominciato guidare un paese ignorante 85-90%, come diceva una signora per suo papà che era rimasto in Albania dopo fallimento di Mussolini:"noi qui in Italia eravamo convinti che tutti i soldati rimasti in Albania saranno morti perché gli albanesi sono dei cannibali e li mangeranno". Questa era l'Albania prima del comunismo.
      Ha fatto sviluppare il paese in tutti i settori dell'economia, la quale è stata distrutta intenzionalmente per lasciare alle generazioni future una pessima immagine per quel periodo.
      Faccio una domanda che cosa é stata fatta in Albania per 26-27 anni voglio dire fin ora? Se lo paragoniamo con quel periodo, nel 1970 in Albania erano realizzate grandissime cose in tutti campi della vita: industrializzazione, agricoltura moderna, la sanità, l'istruzione pubblica,elettrificazione 100% del paese nel 1968. Penso in allora erano tanti paesi europei che non l'avevano ancora fatto.
      Certo che sono fatti anche degli errori. La lotta di classe alcuni di noi lo usavano per interesse personale. Sono tanti esempi che figli o nipoti di persone anticomuniste sono trattate diversamente, alcuni andavano all'università ed alcuni no?
      Se non fosse quel periodo noi albanesi eravamo ancora chiamati "cannibali" dell'Europa o "essere umani con la coda".
      Potete leggere le sue opere, cosi lo capite meglio chi era e come era. Ha preveduto tante cose che sono successo in Europa e che stanno succedendo nel mondo.
      Certamente che abbiamo sofferto l'embargo economico che è stato fatto contro di noi, pero si lavorava con grande voglia per costruire il nostro paese, l'amata Albania. Ed oggi siamo andati via per fare lo schiavo degli altri.
      Se per caso L'Europa aprisse le porte per gli albanesi nel nostro paese sarebbero stati rimasti i quattro gatti dei ladri e nessun altro.
      Do retta a qualcuno che abbia sofferto, però anche quello deve riflettere. Come dice la poema "ç'bèje zotrote bej efendi kur un luftoja pèr Shqipèri".
      Negli ultimi anni della sua vita ha capito che non poteva andare avanti da soli,...... e forse allora hanno accettato gli altri, portò in Albania un certo Shtrauss, capo della Baviera, per poter avere l'Albania legami economici forti con la Germania federale, e in questo caso non è che abbia guardato tanto le sue idee marksiste. Poi che hanno fatto dopo i suoi successori sappiamo tutti.
      Per cui invito tutti di giudicare quel periodo con chiarezza e con freddezza, guardando anche cosa hanno scritto e scrivono grandi persone e grandi testate della stampa per quella persona, perché noi albanesi storicamente siamo sempre comportati cosi come oggi . Abbiamo negato Giorgio Kastrioti per ben 300 anni.
      Leggete due articoli di Giovanni Armilota su Limes: "il più grande intelettuale della seconda metà del ventesimo secolo".
      Viva gli albanesi, viva la terra libera delle aquile!

      Elimina

Post in evidenza

La storia dei 130 carabinieri in Albania nel 1943 (una storia dimenticata)

Dopo la fine della seconda guerra mondiale l'esercito italiano in Albania si trovava circondato dai tedeschi e dai comunisti albanesi....