In Grecia 2 milioni di Arvaniti vogliono lo status di minoranza linguistica

A gennaio dell'anno 2004 la stampa albanese voleva pubblicare un intervista che il giornalista Luan Kondi aveva fatto a

heriff Delvina .per quanto riguarda le minoranze che sono in Albania e Grecia.

Ecco l'intervista
Il problema delle minoranze in Albania e Grecia Sherif Delvina , lo studioso della storia dice che lo stato greco non riconosce gli arvaniti e i Cham.
Egli spiega che queste 2 minoranze dovrebbero essere 2 minoranze nazionali , invece loro non hanno diritti, partendo dalla negazione del riconoscimento della lingua.
Successivamente lo storico racconta anche delle pressioni sugli intellettuali e gli studiosi albanesi per quanto riguarda il tema dell minoranze in Albania e in Grecia le quali non sono trattate allo stesso livello.
Delvina spiega anche alcune lacune greche per quanto riguarda la questione delle minoranze in Albania.
Egli propone e incoraggia gli storici albanesi e non solo di poter prepararsi bene per il confronto con le rappresentanze greche per tale questione.
Egli dichiara che gli arvaniti , che sono circa 2.3 milioni devono essere riconosciuti dagli greci almeno come minoranza linguista. Fino ad Oggi gli arvanitinon hanno avuto il coraggio e l'appoggio necessario per dichiararsi come minoranza.
Gli arvaniti sono albanesi. La Grecia oggi è abitata da turchi e slavi.Gli albanesi possono essere fieri delle proprie origini e oggi gli albanesi vogliono appoggiare le minoranze in Grecia.



Per chi non lo sapesse Gli arvaniti sono:
fonte http://it.wikipedia.org/wiki/Arvaniti
Gli Arvaniti sono una popolazione di lingua albanese e prevalentemente di religione cristiana ortodossa stanziata nel nord della Grecia, regione dell'Epiro (Epir in albanese). Questa popolazione ha radici fin dai tempi delle guerre tra città greche. È una popolazione autoctona e vive in tutta la Grecia particolarmente nella capitale e nel Peloponneso. Parte di questa popolazione è emigrata in Italia (in Magna Grecia).

L'arvanitico rappresenta un dialetto albanese, probabilmente molto simile ad un ipotetico proto-albanese comune, con forti influssi dalla lingua greca, appartenente al sottogruppo "tosco". Gli Arvaniti non hanno tuttavia ottenuto dallo stato greco lo status di minoranza linguistica riconosciuta come in Italia.

Nel XVIII secolo, la comunità arvanitica raggiunse una certa autonomia con il patriarcato di Ioannina e il governatore turco Ali Pashe Tepelena.

La presenza della comunità di lingua albanese è particolarmente problematica nell'ambito dei rapporti tra Grecia e Albania e dei forti sentimenti nazionalistici coinvolti. La presenza di una recente e massiccia immigrazione albanese nelle regioni della Grecia settentrionale complica ulteriormente la questione.

16 commenti

  1. si ma cosi i greci se la fanno adosso.

    RispondiElimina
  2. camet e vertet
    Kam pasur nje shoke ne shkolle dhe kam takuar gjyshin e tij qe tregonte histroi shume tronditse dhe mallengjyese ne te njeten kohe.Qante kur kujtonte Filatin e ti shtepin e te pareve te ti qe greket ja u moren jeten e cdo gje qe ata paten,i lan si cifutet neper shkretetir,Qante kur kujtonte nje puse te bukur rrethuar me trendafila te shtepia e ti ne Filat.Sa per rastin e babit tend te tregoj me mijra raste me perfundim jo aq happy,te tregoj 200-300 shqiptare te ulur kembadoraz dhe te detyruar te hanin zhavorre sikur ishin dele,dhe akoma me histori poshteruese se kjo,ta ulin burrin para djalit mbi shishe sul suo sedere,etj etj.Do me per grekun

    RispondiElimina
  3. La Grecia è un Paese molto indietro mentalmente....paragonando con altri paesi occidentali..e questa la ragione del suo razismo. Adesso non vuole che la Macedonia entri ne NATO..cosi anche per L'Albania fara di tutto per non entrare in BE.Praticamente odia tutti i vicini...
    La Grecia ha avuta la fortuna di essere assegnata nella parte Occidentale quando sono divisi i campi dalle Grandi Nazioni dopo la guerra....altrimenti se fosse dall'altra parte ...sarebe uguale come Alabania..Romania e altri paesi ex Socialisti. E un Pese Balcanico.....rudimentale....povero dentro....pero ha la fortuna di far parte nella BE e nella NATO ...tutto qui.

    RispondiElimina
  4. Viti 1913, kur Evropa coptonte tokat e Shqipërisë
    POEZI PER GREQINE

    TE Q... GREQIN :
    CJAN ATA NE ATE BREG
    UBUBUJA QEKAN GREK
    KUJDES CUNA MOS JU KAPIN
    SE PASTAJ JU RRUAJ TRAPIN

    RA NJE SHI VENDIN E LAU
    CPATI GREKU QE NA SHAU
    KERKON TE NA ULI PJACEN
    GREK O GREK TE Q... RRACEN

    MU TE KRYQI KU U LUTE
    PANDEHE SE NA E FUTE
    O HALEJA I HALESE
    I PATURP E I PA BESE

    CA USHTARE KUR PO KENDONIN
    NE ORGAZEM PO KALONIN
    SHANIN TURQ EDHE SHIPTAR
    SDI PSE NDIHESHIN KRENAR?!

    DHE I DONIN ZORRET TONA
    PER OSHKURE PER NALLONA
    PSE KESHTU O CIPEPLASUR
    SHUM URREJTJE PASKE PASUR

    ME NGADAL E ME AVASH
    SA TE BEHET KECI DASH
    JE I LUTUR TE NA HASH
    CA PRODHON ZORRA E TRASH

    O SURRATI MENALLONA
    NUK I NXERR DOT ZORRET TONA
    NDAJ RRI URTE NE ATE PRAK
    SE KA BERE CECUA BICAK

    PO NEVE JEMI KETU
    ME TE VJETER DHE NGA JU
    DHE SE CAJME TRAPIN HIC
    KUR NA SHAN NJE PALO PIC

    GREK O GREK O KRYE HORR
    E NDJEN VETEN SUPERIOR
    KE HARRUAR HISTORINE
    VANGJEL ZHAPEN DHE ALINE

    KISHTE ZHAPA NE OBORR
    NJEMIJE GREKER SHERBETOR
    KISH ALIU NE JANINE
    FRONIN DHE VASILIQINE

    KAPEDANET SHQIPETARE
    ME FLORI DYFEKUN LARE
    VEC ME KENGET E DYFEKUT
    PAVARESINE I SOLLEN GREKUT

    LIH OR LIH DUKE KENDUAR
    POR HISTORIA ESHTE SHKRUAR
    VULE E BARDHE MBI TE ZEZE
    QE NGA VJOSA NE PREVEZE

    SE NE JEMI KETU
    ME TE VJETER DHE NGA JU
    NDAJ MO LINI,HINGELLINI
    SE CA BORXHE NA I KINI

    HISTORIA E VERTETE
    S'ESHTE VETEM DHJETE VJET
    QE ERDHEM ATY TE JU
    SE CA HALLE KISH KETU

    PO HALLET TONA DO TE TRETEN
    VEC KUJTIME DO TE MBETEN
    PO DHE NE,O GREK DIKUR
    TE DHAME BUKE E TE DHAM GRURE

    NDRYSHE FLET E NDRYSHE BEN
    KALI TROJES U BE QEN
    QEN-ZAGAR PERJASHTA DHEMBET
    TE HA E TE NDUK NGA KEMBET

    VETE NA NGAVE NUK TE NGAME
    PISLLEKUN TE GJITHE E PAME]
    TE PERGJIGJEM O ANDART
    ME MOREDHE TE BARABARTE

    PROVOJE MORE HALE
    NDAC ME TURKUN NDAC ME NE
    PROVOJHE,O BIR PUTANE
    TE LESH BREKET KESAJ ANE

    MOS HARRO O HORRI HORRIT
    DRUNIN E 4 SHTATORIT
    JU Q... E PRAPE SU NGOPET
    PERPARA JU VUME SI LOPET!

    NE VERTETE JEMI TE GURTE
    PO NUK JEMI AQ TE URTE
    DOME TE SHAJME,O MAVIE
    EDHE ME LIBER SHTEPIE

    MORALI YT S'MUND TE NGJALLET
    KUR ME KENGE ANDARTI TALLET
    ME TURKUN E SHQIPERISE
    QE TE MUNDIM ME PESHTYME

    SE NE JEMI TE SPROVUAR
    HISTORIA NA KA SHKRUAR
    KUR S'KISHIM BUKE MORE MUT
    HANIM ZJARR EDHE BARUT

    NA NGAVE NDAJ TE NGAME
    KESHTU DITEM KESHTU THAME
    GREK-USHTAR KOKEGORRICE
    EC NA PUTH NE PRAPANICE

    GREK-USHTAR KOKETHUMBI
    FJALA VRET ME SHUM SE PLUMBI
    SERISH RESTON DO TA MARESH
    PO KJO S'ESHTE NJE PUNE USHTARESH...

    C'JANE ATA QE SHKOJNE LART
    O-BO-BO C'QEKAN ANDART
    I JANE SULUR SHQIPETARIT
    QE TI HANE MAJEN E K...

    NE O GREK E THAME TONEN
    MER TA Q... KINA NONEN
    KRUHU ME DJEMT E SHQIPERISE
    PO S'TI Q... GJITH ROPT E SHPISE

    RispondiElimina
  5. sa mire kjo poezi:-)...

    RispondiElimina
  6. per ate djalin e poezive te lumte dora se me ke kenaqur

    RispondiElimina
  7. Non sapette niente di storia albanesi, perchè non avete detto niente per i greci che vivono in Albania? già anni fa?
    http://www.youtube.com/watch?v=8Qiy7dliEW4

    RispondiElimina
  8. Ενώ οι Ορθόδοξοι και γενικά όλοι οι Χριστιανοί ανά τον κόσμο εορτάζουμε τα Χριστούγεννα και την Πρωτοχρονιά, στη Βόρειο Ήπειρο οι αλβανικές αρχές δεν αφήνουν ήσυχο τον Ελληνισμό να εορτάσει. Το κλίμα έχει επιβαρυνθεί από την άσκηση δίωξης εκ μέρους της Εισαγγελίας της Αυλώνας κατά του Δημάρχου της Χειμάρρας και Προέδρου της Ελληνικής Εθνικής Οργάνωσης ΟΜΟΝΟΙΑ, του μαχητικού Βασίλη Μπολάνου.

    Ο Μπολάνος έχει μπει στο στόχαστρο των αλβανικών εθνικιστικών κύκλων εδώ και αρκετά χρόνια. Αρκεί να θυμηθούμε τη βία και την καλπονοθεία που χρησιμοποιούσε η αλβανική αστυνομία κάθε φορά που γινόταν εκλογική αναμέτρηση στην ελληνικότατη Χειμάρρα. Σήμερα το ... αμάρτημα του Μπολάνου είναι η παραχώρηση δημοτικής έκτασης, την οποία διεκδικεί το αλβανικό δημόσιο για να τη δώσει σε αλβανούς από το Κόσσοβο και άλλους μέτοικους, τους οποίους χρησιμοποιεί για να αλλοιώσει την ελληνικότητα του πληθυσμού.

    Το ζήτημα των περιουσιών των Ελλήνων που ζουν στην Αλβανία είναι μεγάλο και οφείλεται στην κρατικοποίηση των ιδιωτικών περιουσιών κατά την περίοδο του κομμουνισμού. Οι Βορειοηπειρώτες έχουν έγγραφα που αποδεικνύουν τα ιδιοκτησιακά δικαιώματά τους, αλλά τα αλβανικά δικαστήρια εκδίδουν αποφάσεις υπέρ μουσουλμάνων καταπατητών.

    Και φυσικά δεν είναι αυτή η μόνη ένδειξη κακοπιστίας εκ μέρους των διαδοχικών κυβερνήσεων, οι οποίες εναλλάσσονται στα Τίρανα. Στον θρησκευτικό και εκπαιδευτικό τομέα ο Ελληνισμός αντιμετωπίζεται με αρνητικό πνεύμα, ενώ διατηρούνται οι «μειονοτικές ζώνες» που είχαν καθιερώσει οι δικτάτορες Χότζα και Αλία. Ενώ η Ελλάς δείχνει το φιλικό της πρόσωπο σε κάθε ευκαιρία και φιλοξενεί μεγάλο αριθμό Αλβανών εργαζομένων, δυστυχώς τα Τίρανα δεν ανταποδίδουν την καλή συμπεριφορά.

    Τούτο φαίνεται όχι μόνον στον τρόπο αντιμετωπίσεως των Ελλήνων Βορειοηπειρωτών, αλλά και στη συνεχή υποδαύλιση των διεκδικήσεων των Τσάμηδων, οι γονείς των οποίων υπήρξαν συνεργάτες των Γερμανοϊταλών στη Θεσπρωτία κατά τόν Β΄ Παγκόσμιο Πόλεμο.

    Η Ελλάς πρέπει να διακηρύξει με κάθε τρόπο ότι η οικονομική ενίσχυση της γείτονος, η ενδυνάμωση των ελληνοαλβανικών σχέσεων και η μελλοντική ευρωπαϊκή πορεία της Αλβανίας περνούν μέσα από την έμπρακτη βελτίωση των συνθηκών ζωής και των Ανθρωπίνων Δικαιωμάτων της ελληνικής εθνικής μειονότητας.

    RispondiElimina
  9. ma per che voi greci non scrivete come tutto il mondo ma continuate ancora a disegnare siamo nel era della globalizzazione e voi odiate sestessi ju jeni koqe nga mendja mbaheni me mite e legjenda ne 10 herohj qe keni 9 jan shqiptar ska dal ndo nje gaygrek te ket zemer e mbani veten per filozof qe meson deri ne 30 vjec pastaj po pate fat do punosh ne ndo nje mc donald ose bjeri me dor .o koqe kandari jeto si gjith bota se jemi ne 2010 o rrot kari io vivo in italia dall 1992 i italini con gli gaygrek sono come il giorno e la notte ci sono anche qua i coglioni ma voi siete non ho parole ma tello posso spiegare se tu odi gli albanesi io i gaygrek gli odio 10000000 di piu per fortuna non ho mai avutto locasione di incontrare un gaygrek e non voglio avere questo piacere perche non so cosa li farei in italia siamo tutti e due uguali non e come in grecia solo perche e albanese un gaygrek viene tuttelato di piu pero se vuoi avere questa ocasione e ti senti un gaygrek coragiso ti lascio tutti i miei dati nome e cognome e numero. alban pupi via a.malfante 12 genova italia 00393925070056.non e solo per te ma per tutti i gaygrek ke si sentono dei leoni o per quelli che offendono gli albanesi

    RispondiElimina
  10. Direi che oltre il 50% dei Greci è di origine albanese! Anche Atene e Sparta era città fondate dai primi albanesi.

    RispondiElimina
  11. Solo il 50%? Anche più del 50!

    RispondiElimina
  12. Athene era una cita fondata dai Albanesi i Pellasgi-iliri ma quando poi Dopo l’arrivo degli Egizi di Danao e dei Fenici di Cadmo, una parte di essi accettò di mescolarsi con gli invasori per creare la classe dominate del momento, e successivamente presero il nome di Elleni. Proprio questi Elleni si attribuirono tutto il merito di aver fondato la civiltà pelasgica, che più tardi si chiamerà civiltà ellenica, e fecero si che si eclissasse ogni memoria della loro appartenenza anche parziale al grande popolo pelasgico.
    Athene era gia fondata e si chiama in Albanese la promessa o il giuramento.Ah rragazi miei quante cosi non ci sono dette della storia.Quelli rrazisti storici quando hano scrito la storia hanno cambiato il popolo Albanese per un altro e i Egiziani,Persiani,e sllavi per i Pellasgi e Albania ormai rrovinata e 50% della popolazione convertita in musulmani nel impero turco ormai per Albania era tropo tardi non si poteva più fare niente non si poteva acetare la storia vera perche per europa era un umiliazione.Ma comunque noi lo sapiamo e quelli storici quando la nostra lingua fioriva sulla boca di Omerio che tutti ormai lo conoscano come la mitologia Greca quelli storici stavano ancora in Africa a balare il LU LU LU LU Africano(Non per ofendere Africa) ma sto parlando di fatti.Quante cose ci sono negate a noi? La storia la più antica del Europa e l'europa dove stava quando la popolazione Albanese ne ha subito Horror per convertirsi in musulamani? Dove stava hanno pensato soltanto di levarsi la storia. Dove stavano poi quando i CAM venivano masacrati di lasciare l'Epirio? I nostri nonni che sono morti con il sogno di vedere le loro case li e che non sono potutti a vederli. Ci sono tante risposte che a noi Europa ci deve dare.

    RispondiElimina
  13. Solidarietà e sostegno a tutte le minoranze etnolinguistiche non riconosciute del mondo (Italia inclusa).
    Caro altro anonimo che ha fatto un commento sullo scrivere dei Greci, ti ricordo che è anche colpa della globalizzazione se molti popoli rischiano di perdere le loro identità. E poi i sistemi di scrittura usati nel mono sono almeno 33. Quello latino e quello cirillico derivano da quello greco tra l'altro. Rispetta gli altri alfabeti oltre alle altre lingue, per favore.
    Comunque, come ho detto, solidarietà e sostegno.

    RispondiElimina
  14. Ricordo anche che ce una grande differenza tra i greci di oggi e i greci antichi, la prima e la lingua, che e completamente diversa dal greco antico, la popolazione che oggi vive in grecia, per la maggior parte non ha legame diretto con i greci antichi, ma sono piu che altro Arvaniti e turchi, parlando di tempoi moderni i greci sono fortunati solo dal fatto che sono stati aiutati per essere parte dell'europa e non lasciati al destimo come hanno fatto con Albania, Macedonia ecc.. E loro hanno sfruttato questa fortuna 1. Per modificare a piacimento la storia perchè non cera nessuno che glie lo potesse impedire.
    2. Attuare atteaverso la scuola e le leggi, politiche assimiliatiche, vietando l'uso della lingua albanese e qualsiasi altra lingua oltre al greco, ed anche attraverso la chiesa ortodossa, costringendo le popolazioni che non avevano questa religione o ad emmigrare come hanno fatto con gli Albanesi MUSULMANI del epiro, e quelle turche delle regione greca chiamata macedonia, o a convertirsi nella religione ortodossa,
    Quindi noi non saremo glia angeli di questo mondo, ma sappialmo almeno di non pretendere niente di piu di quello che ci steppa, perchè siamo stati sempre noi ad essere soppressi e non abbimao mai sopresso nessuno parlando qui della minoranza grca in albania che gode di tutti i diritti tra cui riconoscimento della lingua, e la possibilita di insegnamento della stessa nelle scuole

    RispondiElimina
  15. Ricordo anche che ce una grande differenza tra i greci di oggi e i greci antichi, la prima e la lingua, che e completamente diversa dal greco antico, la popolazione che oggi vive in grecia, per la maggior parte non ha legame diretto con i greci antichi, ma sono piu che altro Arvaniti e turchi, parlando di tempoi moderni i greci sono fortunati solo dal fatto che sono stati aiutati per essere parte dell'europa e non lasciati al destimo come hanno fatto con Albania, Macedonia ecc.. E loro hanno sfruttato questa fortuna 1. Per modificare a piacimento la storia perchè non cera nessuno che glie lo potesse impedire.
    2. Attuare atteaverso la scuola e le leggi, politiche assimiliatiche, vietando l'uso della lingua albanese e qualsiasi altra lingua oltre al greco, ed anche attraverso la chiesa ortodossa, costringendo le popolazioni che non avevano questa religione o ad emmigrare come hanno fatto con gli Albanesi MUSULMANI del epiro, e quelle turche delle regione greca chiamata macedonia, o a convertirsi nella religione ortodossa,
    Quindi noi non saremo glia angeli di questo mondo, ma sappialmo almeno di non pretendere niente di piu di quello che ci steppa, perchè siamo stati sempre noi ad essere soppressi e non abbimao mai sopresso nessuno parlando qui della minoranza grca in albania che gode di tutti i diritti tra cui riconoscimento della lingua, e la possibilita di insegnamento della stessa nelle scuole

    RispondiElimina