Albanesi accusati di essere fascisti. La Grecia blocca gli albanesi nati in Grecia

L'ALBANIA STA PAGANDO I CRIMINI DEGLI ITALIANI FATTI SUI GRECI NEL 1943
La Grecia non ha ancora dimenticato il conflitto Italo Greco del 1943.
La Grecia accusa ancora oggi gli albanesi della Ciameria di essere gli amici dei fascisti.
Il poche parole chi è nato nella terra Ciameria(odierno nord della Grecia) oggi dallo stato greco è accusato di essere un fascista!! Il fascismo non c'è più, ma la Grecia blocca tutti coloro che vogliono andare a vedere il paese dove sono nati.

Appena alla dogana greca vedono sul passaporto che la natalità di un albanese è un paese della Ciameria essi ti fanno ritornara indietro dicendoti che sei un indesiderato nonostante tu sei nato in quella terra.
Gli albanesi oggi pagano ancora il conflitto della seconda guerra mondiale.
Gli albanesi dopo la seconda guerra mondiale furono uccisi perche accusati di essere gli amici dei fascisti.

Anche il nord della Grecia era abitata  da molti albanesi (i cosidetti Ciam). La Ciameria è la zona dhe prima del 1912 era albanese e in seguito fini al territorio greco . Molti albanesi negli anni furono ciacciati e sostituiti dai fratelli dei greci , dai serbi e dai macedoni.Dopo il 1945 i greci aumentarono l'odio verso gli albanesi accusando tutt'ora l'Albania di aver avuto un ruolo fascista nella seconda guerra mondiale.
Alcuni albanesi combattevano assieme agli italiani per riavere le prorie terre e ricreare la Grande Albania , spezzata nel 1912.
Infatti Mussolini volle creare la Grande Albania , ,promettendo agli albanesi di spazzare via i greci e i Jugoslavi  ma  poi sappiamo com'è andata a finire.L'Italia ha perso la guerra perchè a rinforzo dei greci arrivarono i russi.
Oggi gli albanesi stanno pagando i crimini che gli italiani fecere in Grecia nella seconda guerra mondiale.

Nel video una delle tante persone respite alla dogana greca, solo perchè è nato in una terra che fu definita la base del fascismo albanese.sono passati 60 anni  ,il fascismo non c'è più ma per i greci si!!


L'Islam in Albania e la paura dal Burqa


In Albania due giornaliste di un programma pomeridiano "Pomeriggio in Top Channel" hanno deciso di indossare il burqa e si sono messe a camminare per le strade di Tirana.

La reazione della gente è stata molto negativa..Le persone per strada guardavano increduli le due donne con vestiti islamici.

Infatti durante il percorso delle due donne col burqa le persone guardavano con molta diffidenza e con molta rabbia.

L'Albania che da anni dice di essere un paese con la libertà religiosa si scopre di avere una grande intolleranza verso le donne che vestono il burqa.

La cosa che sta facendo più discutere è il fatto che erano proprio le donne di Tirana ad essere diffidenti con le due che indossavano il Burqa.
L'Albania fù il primo paese al mondo a mettere l'ateismo di stato e anche oggi nel 2011 questo fatto spinge molte persone ad avere diffidenza verso qualsiasi forma di religione.


Ecco il Video



L'Albania conquista il mercato NASDAQ ,a Times Square sventola la bandiera albanese

Il Primo Ministro di Albania, Sali Berisha, ha visitiato la borsa statunitense ,
NASDAQ, in Times Square.
Berisha ha suonato anche il campanellino della chiusura del mercato giornaliero del 20 settembre 2011

Il Nasdaq è l'indice dei principali titoli tecnologici della borsa americana; vi sono qutotate compagnie del calibro di Microsoft, IBM, Yahoo, Apple.

Intanto per le vie di Times Square apparivano le immagini dell'Albania e immagini turistiche del paese delle aquile



I Veneti e i Lombardi i più numerosi in Albania quest'estate.

I veneti e i lombardi sono stati i più numerosi tra gli italiani in Albania nell'estate 2011.
Come sapete l'Albania quest'anno è apparsa su tutte le prestigiose riviste di viaggi. Fù adiritura classificata dalla Lonely Planet come primo paese da visitare nel 2011.

Molti italiani hanno scelto l'Albania per passare le vacanze estive e secondo una statistica riportata da giornali albanesi, gli italiani quest'estate sono aumentati di gran numero e provengono soprattutto dal Nord Ovest dell'Italia ossia dal Veneto e dalla Lombardia.

Il Veneto e la Lombardia sono una delle zone più ricche d'Italia.

Quest'anno per la tensione che ha colpito il Nord Africa ha favorito l'Adriatico e molti turisti italiani hanno hanno scelto la Croazia , l'Albania la Grecia e la Turchia come meta per passare le vacazne estive 2011.

Fiera Internazionale del Turismo Sostenibile, 14 - 16 ottobre a Tirana (Albania)


Pushime! – Fiera Internazionale del Turismo Sostenibile, dal 14 al 16 ottobre a Tirana (Albania)


Fiera del Levante Servizi dà il via alla prima Fiera Internazionale dedicata al Turismo Sostenibile in Albania, ospitata nel modernissimo centro commerciale CityPark, a pochi minuti dall’aeroporto internazionale di Tirana.

Con il patrocinio del Ministero del Turismo Albanese e dell’Agenzia Albanese per il Turismo, Pushime! (in albanese, vacanze) rappresenta la prima grande fiera specializzata per un incontro professionale tra domanda ed offerta turistica nei Balcani occidentali.

Le imprese italiane specializzate in attrezzature, tecnologie e prodotti di consumo per la ristorazione e l’hotellerie, saranno in prima fila, pronte ad interagire con la dinamica imprenditoria locale. Pushime! vuol rappresentare un’opportunità concreta anche per gli albergatori italiani.

Per info: www.ecobizexpo.biz

Foto estate Albania 2011






Mostra Madre Teresa, a Milano , quello che i giornali "pacifisti" non hanno mandato in onda

Quello che il giornali pacifisti , e tutti coloro che si ritengono pacifisti non hanno mai mandato in onda.

In questo caso abbiamo un sindaco di centro destra che ha organizzato un evento su Madre Teresa ,la suora albanese , una delle persone più importanti del 20 secolo , anzi , la persona piu importante assieme a Giovanni Paolo II.

L'ordine religioso fondato da Madre Teresa oggi conta 300 mila collaboratori al servizio di milioni di bisognosi in ottanta paesi del mondo

Ma cosa sta accadendo al Tg pacifista Tg3 che non ha mai parlato di questo evento che la città di Milano ha dedicato alla grande donna che fù al servizio dei poveri.
SI TRATTA DI MADRE TERESA E TG3 AVREBBE POTUTO DEDICARE 30 SEC A QUESTA GRANDE DONNA.
IL PROBLEMA E' CHE MADRE TERESA ERA ALBANESE E CHE TG3 HA PIU SIMPATIA PER LA SERBIA?


Albania 2011 : i turisti provenienti da tutto il mondo

Albania 2011 : i turisti provenienti da tutto il mondo

I commenti dei visitatori provenienti da tutto il mondo , inglesi , francesi ,spagnoli , portoghesi , tedeschi , finlandesi e i vicini greci e italiani.

Afroamericano balla musica albanese

Afroamericano balla musica albanese

I Dardano-Illiri... tribù disperse in Troy, Epiro e Italia, erano di origine albanese (Universal geography ,1828)

I Dardano-Illiri, che, secondo un'antica tradizione, furono gli antenati delle tribù disperse in Troy, Epiro e Italia, erano di origine albanese; Ilion è una parola albanese.
I Dardano-Illiri, le tribù albanesi disseminate in Troy, Epiro e Italia, hanno combattuto nella battaglia di Kadesh contro il faraone Ramses II








*questo è contenuto nel libro

Autore: Malte-Brun, Conrad
Titolo: Universal geography: or a description of all parts of the world, Volume 6”
Editore: Wells and Lilly, 1828

Alcuni imperatori albanesi che guidarono Roma ; Gaio Decio, Claudio il Gotico, Aurelio, Probo, Diocleziano,Costantino il Grande (Ency. Britannica)


Dalla metà del 3° secolo fino alla metà del 4° secolo dopo Cristo, i capi dell'impero erano costantemente nelle mani degli imperatori di origine illirica (albanese): Gaio Decio, Claudio Gotikus, Aureliano, Probo, Diocleziano e Costantino il Grande.






Titolo: The New Encyclopaedia Britannica, Volume 14;
Editore: Encyclopaedia Britannica, inc; 2003

ISBN 0852299613, 9780852299616


Albanesi e ariani, i discendenti degli Illiri, o Pelasgi, la razza più antica in Europa orientale(Magazine Scribner 1922)

Magazine Scribner: Albanesi e ariani, i discendenti degli Illiri, o Pelasgi, la razza più antica in Europa orientale

La vera storia degli albanesi è rimasta "incompresa" . Gli Ariani, i discendenti degli Illiri, o Pelasgi, sono probabilmente la razza più antica in Europa orientale.
Per gli ultimi cinque secoli, e forse di più, inziò la conservazione della imperdibile caratteristica albanese , venuta alla luce attraverso le invasioni straniere.

Gran parte della storia non è molto lontana, ma le violazioni effettiva per la quale è possibile leggere nei vostri giornali del mattino.


L'occupazione turca durò cinqucento anni e si concluse solo nel 1912.

Gli albanesi non furono mai sottomessi realmente dai turchi , tra l'altro impedirono le infiltrazione dei turchi nelle zone montuose.
Questa mancata sudditanza portò all'Impero incertezza , ma la divisione dell'Albania e dei contatti esterni di ciò che viene indicato come l'Albania si è potuto preservare la sua tradizione antica in una forma sorprendentemente pura.


Titolo: Scribner Magazine, Volume 72 Novembre, Vol. LXXII - No.5
Editore: Edward Livermore Burlingame, Robert Bridges, Alfred Dashiell, Harlan Logan

Anno: 1922



La albanese vince tre premi al "World Bikini Model 2011".


La bella albanese Elva Pane, ha rappresentato il Kosovo nel "World Bikini Model 2011"
Essa tornerà in Kosovo con ben tre premi vinti nel concorso di bellezza internazionale tenutasi a Taiwan

Pane ha vinto il premio come la più fotogenica , come Miss Turismo ed è arrivanda quinta al concorso di Miss Bikini , una grande sodisfazione quella di tornare in Kosovo con ben tre premi.

La bella 18 anne kosovare ha avuto una grande attenzione da parte dei fotografi e dei media di tutto il mondo.

Invece la Serbia anche questa volta ha messo la politica di mezzo e non ha voluto partecipare a questo concorso perchè partecipava il Kosovo.

Skanderbeg diceva : Difendi il sud Italia dagli invasori e avrai il loro aiuto in tutta l'Arberia

Skanderbeg diceva : Difendi il sud Italia dagli invasori e avrai il loro aiuto in tutta l'Arberia perchè gli amici del Sud Italia sono gente come noi , sono i nostri fratelli , e non dimenticano mai.

Tutto pronto per il primo "Tour d'Albania"

Tutto pronto per il primo “Tour d’Albania” dedicato alle maxi enduro bicilindriche. Nella terra delle aquile, dal 14 al 18 settembre, chi possiede una “endurona”, potrà divertirsi in un contesto unico, bello e divertente. I percorsi sono stati ideati da Ugo Filosa, che è anche il responsabile della manifestazione per i rider italiani. Filosa, che da ventitré anni gareggia in competizioni fuoristrada internazionali, ha curato ogni minimo particolare del tour: “In Italia – spiega il pilota di Napoli – è difficile trovare dei posti ideali dove permettere sia agli esperti, sia ai neofiti, di praticare questa disciplina. Il tutto è stato studiato alla ricerca del massimo piacere e della massima sicurezza; per i neofiti sono previste anche delle varianti su asfalto. Ci saranno due furgoni di assistenza, con a bordo ricambi Bmw e Ktm. E’ prevista la stipula di un’assicurazione medica personale, mentre la Metzeler ha messo a disposizione dei treni di gomme modello Karoo, a prezzi convenienti. Una delle guide di percorso sarà Alessio Corradini, fotografo e giornalista della rivista Motociclismo-Fuoristrada. La sua esperienza sarà al servizio sia per perfezionare la propria tecnica di guida, sia nella realizzazione di foto e filmati sull’evento. Per maggiori info potete contattarmi all’indirizzo ugonline@inwind.it”.

Programma:

- Mercoledì 21 settembre dalle ore 14 appuntamento a Bari per il cambio gomme e imbarco alle 22.

- Giovedì 22 settembre alle ore 8 sbarco a Durazzo e dopo un breve briefing partenza per la prima tappa che terminerà a Valona dopo circa 200 km tra colline e spiagge.

- Venerdì 23 settembre partenza di primo mattino per la tappa che porterà il gruppo a Pogradec al confine con la Macedonia. Oltre 300km con paesaggi mozzafiato e tratti di fuoristrada impegnativi, ma con varianti su asfalto.

- Sabato 24 settembre altra lunga tappa da 250km con arrivo a Tirana presso l'Hotel Mai Tai, per un pò di meritato relax dopo aver percorso vette, boschi e spiagge d'Albania.

- Domenica 25 settembre partenza alle 11 per una tappa Tirana-Tirana con prove d'abilità e classifiche a squadre, rientro in hotel per altro relax in piscina e alle 22 tutti a Durazzo per l'imbarco per Bari.
- Lunedì 26 settembre sarà disponibile il gommista per eventuale cambio gomme per il rientro su asfalto.

VACANZE IN ALBANIA, ITALIA PROMUOVE SITO INTERNET

rticolo publicato su www.agi.it












VACANZE IN ALBANIA, ITALIA PROMUOVE SITO INTERNET

13:35 01 SET 2011

(AGI) - Tirana, 1 set. - Un sito web nuovo di zecca per promuovere la storia, la bellezza e la cultura del distretto di Permet, nel sud-est dell'Albania. Il sito, on line da oggi, e' gestito a quattro mani dalla Cooperazione italiana e da Cesvi, Ong italiana molto attiva nei Balcani in progetti di promozione del turismo, di sostegno alla produzione agroalimentare e in iniziative tese a migliorare la qualita' della vita delle popolazioni locali. Navigando su www.visitpermet.com e' possibile avere un quadro complessivo dell'offerta turistica di Permet. L'iniziativa, finanziata dalla Farnesina, rientra nel quadro dei molti progetti italiani in favore dell'Albania, circa 60 in fase di realizzazione. Il settore principale d'intervento e' quello energetico, ma sono stati finanziati progetti anche nei settori dei trasporti, idrica, sanita' e scuola. Inoltre, negli ultimi mesi, la Cooperazione Italiana allo sviluppo ha anche puntato al rafforzamento del settore privato ed ha lanciato una linea di credito per il sostegno alle Pmi albanesi per 30 milioni di euro. (AGI)


Il Re della Grecia fece diventare la fustanella albanese un costume nazionale.(1860)

I combattenti greci e i cristiani impiegati come guardia di polizia, anche a Morea (Il Peloponneso attuale) indossavano questo vestito, ma era la fama degli albanesi , per il semplice motico che la reputazione dei combattebti militari era in aumento mentre stava precipitando la reputazione dei sulioti(etnia albanese) - che ispirò i greci moderni ad adottare la fustanella albanese come vestito nazionale.

Grazie a questa ammirazione per gli albanesi , la corte del re ,Ottone I re di Grecia , assunse un aspetto melo-drammatico, e brillante nella mimica orpelli pacchiana dell'abito ricco e splendido da attirarne l'attenzione di Childe Harold nelle gallerie del palazzo di Tepelene; la fustanella pende intorno alle gambe dei Greci come una gonna da donna fatto di carta, mentre il gonnellino bianco del Tosk(sud Albania) era formata da un prodotto resistente con forme e pieghe graziose di drappeggi d'epoca.

pagina 48



Titolo: History of the Greek revolution, Volume 1
Autore: George Finlay
Editore: W. Blackwood and sons, 1861
























Bimbo albanese a Giannina(attuale Grecia)
Il ragazzo di questa fotografia caratteristiche esattamente nello stesso abito in un'altra foto della serie dei costumi popolari in Turchia del 1873, mostrando una ricca famiglia albanese di tre da Ioannina (vedi ÖZENDES 1999 p. 186).


BIBLIOGRAPHY:
ÖZENDES, ENGIN From Sébah & Joaillier to Foto Sabah: Orientalism in Photography 1999 Yapı Kredi Yayınları, İstanbul










Albanesi in Grecia , (I sulioti ) con la fustanella. 1830























Ottone I re di Grecia , con la fustanella albanese.(1830)

Non perderti le nostre curiosità

Inserisci la tua email:

Un prodotto di Google

Commenti recenti