La Macedonia vuole cambiare la storia dell'Europa.Terrorismo alla Cultura

In questi giorni la Macedonia (paese che è stato composto da metà di terre che appartenevano all'Albania; terre rubate un secolo fà ) è stata scritta un enciclopedia in lingua macedone e questa enciclopedia dice che quelli che immigrarono verso la Macedonia furono gli albanesi e non i macedoni.E poi tantissime scritte false contro gli albanesi e offonsive per un popolo come gli albanesi macedoni.
Storici che conoscono solo la storia slava e non quella albanese
Insomma ci sono scritte millenarie che approvano che gli unici residenti del posto da secoli sono gli albanesi.
La Macedonia (composta da slavi provenienti dalla Russia, da albanesi e da piccole minoranze ) ha preso il dito e si vuole prendere tutto il braccio.
La Macedonia sta cercando di crearsi un identità che non ha, in quanto le popolazioni del posto sono quella albanese.
Di recente infatti ha pubblicato un enciclopedia nella quale si scrivono tante pagine con le fonti ed eventi storiche ribaltate.
Infatti sapendo benissimo che metà della Macedonia faceva parte dell'Albania , la Macedonia in questa enciclopedia scrive incredibilemente il contrario.
I capi di stato europei condannano questo fatto che puo essere paragonato ad un attacco terroristico alla cultura e un atacco diretto alla Nato.
Loro parlano dei albanesi in Macedonia i quali secondo l'enciclopedia sarebbero loro i migranti e non loro.
Insomma un grave attacco terroristico contro la cultura albanese e quella Mediterranea.
L'enciclobedia non puo considerarsi grave e veritiera per l'Europa occidentatele in quanto la storia è stata scritta da grandi scrittori dei principali paesi europei, però risulta grave e pericolosa per la Macedonia stessa in quanto potrebbe minare gli animi e creare odio tra le etnie.
Il fatto gravissimo è che una parte macedone (slava) cerca di minare la pace e la tranquillità che c'è nella Macedonia in quanto gli albanesi che vivono in Macedonia si sentono attaccati e sconvolti per questo grave incidente diplomatico.
L'Albania a questo punto difende prima di tutto la sua storia ma anche i cittadini albanesi che vivono in Macedonia.
I cittadini albanesi che vivono in Macedonia ci vivono perché nel 1913 si è spezzetto l'Albania e la parte dell'est venne data alla Iugoslavia e poi nel 1991 questa perte chiede l'indipendenza e diventa Macedonia. (è grande quanto la metà dell'Albania e la maggioranza della popolazione che ci vive ha origine slave dove nel passato invasero queste terre dei Balcani )
In tanto la politica e i letterali albanesi dicono che l'enciclopedia deve essere ritirata dalla circolazione.
Altrimenti l'Europa potrebbe alzare la voce alla Macedonia allontanandola così all'Unione Europea.
Ricordiamo che questo è anche un attacco alla Nato in quanto l'Albania insieme alla Croazia fanno parte della Nato.
Intanto in rete studiosi e storici mandano gravi insulti al governo macedone in quanto secondo gli storici europei il responsabile di questo fatto gravissimo sarebbe il governo macedone.

3 commenti

  1. è ora che l'albania faccia sentire la sua voce

    RispondiElimina
  2. Anche intelettuali macedoni contro lo scrittore che ha scritto l'enciclopedia.

    RispondiElimina
  3. L'Enciclopedia macedone correggerà la 'storia degli albanesi'
    Skopje - L’Accademia delle Scienze e delle Arti di Macedonia (ASAM), ha ritirato l'Enciclopedia macedone, nelle parti che stravolgeva la storia degli albanesi nelle terre della ex repubblica jugoslava. "Oggi, nella riunione editoriale, sono state discusse le reazioni dei partiti politici, delle organizzazioni non governative e dei soggetti collegati alla pubblicazione dell’Enciclopedia macedone. Viene informata l’opinione pubblica che saranno apportate alcune correzioni in alcune unità e continuerà il lavoro per la pubblicazione della seconda edizione modificata e completata", riporta la comunicazione della squadra editoriale del progetto. Il Presidente dell'Accademia, Georgi Stardellov, ha preso atto che gli albanesi si sono sentiti offesi da questa enciclopedia. "Si tratta di un’offesa verso la comunità albanese in Macedonia (Fyrom) e credo che questa unità sarà corretta. Le unità contestate non saranno completamente rimosse dall'enciclopedia, ma verranno corrette o eliminate in alcune sue parti inutili, essendo così tante che forse spaventano i nostri cittadini albanesi", ha detto Stardellov. La comunità albanese ha fortemente contestato le nozioni storiche in cui non viene riconosciuta come un popolo autoctono, ma solo 'gente di montagna' che ha usurpato un altro territorio. "L`origine degli albanesi della Macedonia è del Nord dell'Albania, dalla stirpe dei geg, per poi stanziarsi inizialmente in città come Tetovo e Gostivar. Con l`aiuto della bande dei kacak hanno terrorizzato la popolazione macedone obbligandoli ad emigrare, e di conseguenza, le dimore macedoni e i loro villaggi sono stati popolati da albanesi. Fino agli inizi del XX secolo, gli albanesi che si contavano nel Paese erano circa 20 mila, aumentando grazie all`alta natalità e le migrazioni dal Kosovo", riporta il passo contestato.

    RispondiElimina